Inter, in tanti ai saluti finali ma prima c’è la Champions da conquistare

0

Siamo a poche ore dalle battute finali di una stagione che, siamo sicuri, all’Inter in pochi dimenticheranno. Alle 22.40 si saprà se la prossima Champions League sarà una certezza oppure se sarà la gemella meno blasonata ad accogliere i nerazzurri. Sicuro è che lunedì mattina i vertici interisti si incontreranno per pianificare la nuova stagione e questo per molti giocatori rappresenterà un crocevia fondamentale per il loro futuro.

Il primo addio sarà quello di Icardi

Infatti pare che una buona parte dell’attuale rosa rischi di non ritrovarsi nell’inedito ritiro di Lugano ai primi di luglio. Il primo dei partenti sarà Mauro Icardi. La frattura con la società è irrimediabilmente compromessa e il goleador argentino sarà ceduto definitivamente. Sulle sue tracce registriamo interesse da Torino ma anche dalla Spagna e nell’ultimo periodo anche dalla Germania. Pare proprio che nessuno in sede abbia creduto ai suoi numerosi messaggi di affetto verso l’Inter. Men che meno i tifosi.

La difesa verrà rinnovata, intanto saluta Miranda e Cedric

Altri sicuro partenti sono, in difesa, Cedric Soares e Joao Miranda. Il portoghese, all’Inter da gennaio, non ha mai convinto a pieno mister Spalletti che gli ha continuato a preferire D’Ambrosio in quasi tutti i match. Per lui si ipotizza un ritorno in patria allo Sporting considerato che il Southampton non lo reintegrerà in rosa. Il verdeoro sarà liberato un anno in aticipo rispetto alla naturale conclusione del suo contratto. E’ alla ricerca di minuti da giocare e l’Inter gliene ha forniti troppo pochi in 3 anni di militanza.

Sacrificio Perisic per un arrivo top

Anche il reparto più offensivo del centrocampo non verrà lasciato esente dalla manovra di sfoltimento. Dopo il secco rifiuto al Monaco pare che per Antonio Candreva si prospetti un clamoroso ritorno a Roma, sponda biancoceleste. Altro peso specifico invece avrà la cessione di Perisic che ha estimatori in Inghilterra. Nonostante non siano pervenute formali richieste da Manchester, si pensa che il giocatore possa essere usato come pedina di scambio per arrivare alla forte punta belga Lukaku.

Le intenzioni dell’Inter sono chiare: la squadra giocherà per lo scudetto e tutti i traguardi possibili nella prossima stagione facendolo da assoluta protagonista. Non saranno più ammessi passi falsi, già da stasera, contro l’Empoli, per un tranquillo approdo in Champions.