Inter, ipotesi Cina per Nainggolan: con Barella non ci sarà più posto per lui

0
Radja Nainggolan Inter
Radja Nainggolan, intervistato dopo il 2-1 sull'Empoli che qualifica l?inter in Champions. Fonte Youtube

Tempi dura per il “Ninja” Nainggolan. La sua permanenza in quell’Inter a cui è approdato solo un anno fa è appesa ad un filo e con Conte, di certezze per lui ce ne sono davvero poche. Il belga è stato il colpo più importante dell’era Spalletti che per lui ha deciso di investire gran parte del fondo trasferimenti della scorsa stagione. Adesso per lui potrebbero aprirsi le porte di una nuova avventura in Cina nello Jiangsu Suning.

Conte è fatto così: o lo ami o lo odi. Poche parole, tanti fatti e soprattutto giudizi immediati e difficilmente sovvertibili. Da quando si è accasato all’Inter la sua valutazione sul mediano ex Roma è stata una e una sola: “Non me ne faccio niente”.

Da qui è iniziato un percorso ad ostacoli per il giocatore che da elemento chiave del centrocampo nerazzurro è diventato mero surplus. Non è un mistero che i dirigenti interisti stiano cercando per lui una nuova destinazione distante da Milano. Purtroppo intorno al giocatore il fermento è davvero minimo. 

Da qui l’idea degli Zhang di una cessione-acquisizione tutta in famiglia. I magnati cinesi della vendita al dettaglio, infatti, sono proprietari in Cina dello Jiangsu Suning, club di prima divisione del campionato nazionale.

In questo modo l’Inter potrebbe ottenere un’ importante entrata economica da usare per arrivare al talentino sardo Barella e sposterebbe il pagamento del cospicuo stipendio del giocatore al club cinese degli Zhang. Il progetto sembra essere portato a termine in poche settimane. L’unico ostacolo potrebbe essere la volontà del giocatore che a 31 anni dovrebbe dire addio ai grandi palcoscenici europei e spostarsi in estremo oriente.