Inter, Kondogbia contropartita per Rudiger?

0
Geoffrey Kondogbia fonte foto: Di LauraHale - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24573764
Geoffrey Kondogbia fonte foto: Di LauraHale - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=24573764

Qualche giorno fa la Roma aveva rifiutato una super offerta per Nainggolan e Rudiger dell’Inter. Ciò, però, non ha frenato i nerazzurri che, forti dell’imminente arrivo di Luciano Spalletti, vorrebbe riprovarci e portare almeno uno dei due a Milano. In particolare, per adesso, si sta rilanciando per Rudiger, calciatore tedesco ex Stoccarda.

Stando a quanto scrive FcInterNews, però, Rudiger sarebbe molto vicino a cambiare squadra. Il tedesco, infatti, avrebbe accettato l’offerta di Sabatini pari a 3 milioni di euro a stagione. Il problema, però, è convincere la Roma a privarsi di un calciatore che è stato fondamentale nel raggiungimento del secondo posto, scalzando addirittura Bruno Peres, dato come titolare ad inizio stagione. La Roma, però, non intende smuoversi dalla sua richiesta iniziale: per meno di 40 milioni non si siede nemmeno a trattare. Un bel problema per Suning che, però, pare avrebbe la soluzione.

Il prezzo potrebbe calare in cambio di qualche contropartita tecnica, come Geoffrey Kondogbia. Il centrocampista francese, però in questi mesi non ha offerto prestazioni convincenti e, quindi, in casa giallorossa ci sarebbe più di un dubbio considerando che, comunque, in mezzo al campo ci sono già De Rossi, Paredes e Strootman. Inoltre, c’è l’incognita del nuovo allenatore che potrebbe richiedere un secondo rincalzo a centrocampo e, quindi, avvallare questa operazione. In caso di rifiuto, però, l’Inter non avrebbe che due strade: o offrire i 40 milioni richiesti e chiudere l’affare in pochi giorni oppure inserire contropartite ritenute valide. Anche perché, al momento, alternative al tedesco non ce ne sono: Spalletti, fra le sue richieste, ha messo in cima proprio Rudiger e Nainggolan, anche se per quest’ultimo le speranze di vederlo in nerazzurro – al momento – sono davvero residue.