Inter, la difesa verrà rifatta completamente

0
Andrea Ranocchia fonte foto: Di Photo by danheap77Cropped and retouched by Danyele - Flickr (original photo), CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45403395
Andrea Ranocchia fonte foto: Di Photo by danheap77Cropped and retouched by Danyele - Flickr (original photo), CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45403395

L’Inter, sempre più orientata verso Spalletti visto che Conte sembra destinato a rimanere al Chelsea, l’anno prossimo rivoluzionerà completamente il settore difensivo. Ci sarebbe il rischio che potrebbero rimanere soltanto D’Ambrosio e Miranda poiché il restante potrebbe trovare altrove sistemazione. Ma andiamo con ordine.

Per quanto concerne Handanovic, dipende tutto dal portiere: se lui volesse andar via per giocare la Champions, l’Inter non lo tratterebbe di fronte ad un’offerta consistente. In caso contrario, rimarrà a difendere la porta dei nerazzurri. In difesa, Murillo ha già le valigie poiché è da circa 1 anno e mezza che non riesce a fornire una serie di prestazioni all’altezza. Dopo un buon inizio dello scorso anno, infatti, si è praticamente perso. Un altro che se ne andrà è Ranocchia: non ha mai avuto feeling con l’Inter e la parentesi inglese sembra abbia rivalutato la sua posizione e potrebbe avere qualche richiesta. Ad andare via sarà anche Nagatomo.

Il giapponese, infatti, in nerazzurro dal gennaio 2011, è diventato più di un rincalzo e quest’anno il campo lo ha visto pochissimo. Rischia di perdere la Nazionale e, per lui, è meglio trovarsi un’altra sistemazione. Anche Santon, ritornato all’Inter, dovrà trovarsi un altro posto: non è maturato a sufficienza per poter competere ad alti livelli e, quindi, la dirigenza nerazzurra gli ha dato il benservito. Infine c’è Ansaldi: l’ex Genoa ha fornito prestazioni altalenanti con l’attenuante che lui, destro naturale, ha giocato spesso a sinistra. Si pensava che sulla fascia potesse costituire un punto fermo ma così non è stato. C’è da dire, comunque, che potrebbe esserci per lui una prova d’appello il prossimo anno. Ma a quel punto non dovrà fallire.

Una volta ceduti tutti questi calciatori, l’Inter si concentrerà sugli acquisti da fare anche se il primo è quasi in arrivo: si tratta del difensore centrale Pepe, in forza al Real Madrid.