Inter, la quarantena fa bene: Conte e Marotta si mettono a studiare per la ripresa della A

0
Castrovilli
Beppe Marotta e Antonio Conte, a.d e allenatore dell'Inter. Fonte Youtube

L’isolamento in cui tutta Italia è chiusa non farà certo male all’Inter in vista della (auspicabile) ripresa del campionato e delle trattative di mercato. Il periodo di relax forzato che l’emergenza Covid-19 ha elargito alla Serie A verrà comunque impiegato per le tante attività extracurriculari del calcio, dal potenziamento delle conoscenze tattiche fino all’osservazione di nuovi talenti.

Come spiega “La Gazzetta dello Sport”, questo tempo permetterà a Conte di sedersi comodamente in poltrona e finalmente poter visionare per intero i video dei match disputati dalla sua Inter. Il momento delicato in cui ha alternato buone prestazioni a pessime figuracce merita tutta l’attenzione del caso ed è esattamente ciò che farà il mister salentino dei nerazzurri.

Quello che altri chiamerebbero “binge watching” per lui diventerà banco di prova della sua squadra che alla ripresa delle ostilità dovrà cercare di ottenere quanti più punti possibile. Bando quindi a quei 10-15 minuti di highlights e benvenuto agli interi 90 minuti d’incontro per ogni gara.

A finire sotto la lente d’ingrandimento soprattutto il video del tonfo contro l’Atalanta che ha minato le certezze fino a quel momento granitiche. Un modo per capire ciò che non è andato e trovarvi rapido rimedio.

Intanto lontano dalla sala proiezioni di Appiano Gentile, l’AD Marotta è al lavoro sui volti nuovi che la campagna acquisti ormai prossima dovrà portare a Milano. I nomi sono tanti, molti dei quali davvero ghiotti ma l’opera certosina del manager nerazzurro è appunto quello di farne accurata cernita basandosi sui dettami del coach e delle disponibilità economiche. All’Inter, nonostante la quarantena, il lavoro non manca. Esattamente come si aspettano i tifosi del club che vogliono festeggiare al più presto possibile almeno un trofeo.