domenica, Luglio 14, 2024
HomeSportCalcioInter, la verità su Kessiè e lo scambio su Brozovic

Inter, la verità su Kessiè e lo scambio su Brozovic

Dal suo trasferimento al Barcellona, l’Inter ha cominciato ad interessarsi a Franck Kessiè. Il mediano ivoriano, nonostante le parole di “conforto” rivolte dal tecnico dei blaugrana XaviKessié non è assolutamente un giocatore cardine nello scacchiere tattico dei catalani. Il centrocampista è infatti una riserva del trio titolare composto da Busquets, Gavi e Pedri.

Un reparto fortissimo e affollato e che vede anche la concorrenza di un certo Frenkie de Jong. E le presenze stagionali col Barcellona certificano questo fatto: solo 12 presenze in Liga ma solo 2 volte da titolare e con a referto 1 solo assist. Le cose non sono andate benissimo nemmeno in Europa. Kessié ha trovato poco spazio anche in Champions League. Solo tre presenze da titolare (e 1 gol nella prima partita del girone contro il Viktoria Plzen) e le altre due in partite “inutili” alla fine della qualificazione come quelle col Bayern al Camp Nou e contro i cechi al ritorno.

Il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, non ha mai nascosto la propria ammirazione per Franck Kessie. Il centrocampista del Barcellona è un pupillo del dirigente nerazzurro che lo segue dai tempi dell’Atalanta. Come ricorda il Corriere della Sera, a gennaio i blaugrana avevano bussato alla porta interista proponendo uno scambio che avrebbe portato il 26enne da Simone Inzaghi in cambio di Brozovic. “Un’idea rimasta tale però, nonostante il lavoro dei vari intermediari. I presupposti c’erano tutti, ma dalle parti di Milano il croato gode ancora di fiducia e riconoscenza. In estate tuttavia ci potrebbe essere il secondo round, a prescindere dal destino di Brozovic“.

“Il presidente della Liga Javier Tebas, infatti, ha ricordato al Barça che nella prossima sessione di mercato dovrà necessariamente abbassare il monte-ingaggi. E non di poco se vorrà tesserare nuovi giocatori o rinnovare le proprie stelle. Kessie, arrivato a zero, rappresenterebbe un utile netto (oltre che uno stipendio importante in meno) e, quindi, un’occasione ghiotta”.

“Dal numeroso entourage del centrocampista ivoriano assicurano: non ha mai pensato di lasciare il Barcellona, nonostante lo scarsissimo impiego. Per Kessie però il 2023 è cominciato sotto una luce diversa. Per lui potrebbe dunque iniziare una nuova vita al Barça, favorita anche dalle nuove idee tattiche di Xavi, l’utilizzo di 4 centrocampisti potrebbe regalargli qualche possibilità in più. Quel che è certo è che, ogni volta che scenderà in campo, su di lui ci saranno gli occhi vigili di Ausilio. È così dai tempi dell’Atalanta, chissà che presto non possa indossare nuovamente il nerazzurro”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME