Inter, l’obiettivo è blindare Lautaro: ingaggio raddoppiato e via la clausola!

0
Lautaro Martinez
Lautaro Martinez, giocatore dell'Inter impegnato in Copa America con la albiceleste argentina. Foto Wikimedia Commons

L’Inter, dopo la chiusura dello sfavillante calciomercato estivo, è ora alle prese con un’altra delicata fase della sua massiva riorganizzazione: i rinnovi contrattuali. Dopo Samir Handanovic, che verosimilmente prolungherà fino a fine carriera coi nerazzurri, ecco la volta del “Toro” Lautaro Martinez, fiore all’occhiello del reparto offensivo. Dopo la sua prestazione monstre contro il Messico nella notte italiana, il giovane goleador sarà convocato in sede per discutere del suo futuro. L’obiettivo è quello di blindarlo con un adeguamento contrattuale che lo tenga al riparo dagli assalti esterni.

Come detto, il giocatore è reduce da uno prestazione da vero crack con la Albiceleste. Con serietà e determinazione, è riuscito a guadagnarsi il ruolo di titolare e ha ripagato con una valanga di gol la fiducia del tecnico Scaloni. I video della sua tripletta ai danni del Messico stanno facendo il giro del mondo e l’Inter non può che godersi il proprio gioiellino ormai divenuto punto fermo della rosa nerazzurra.


Ventidue minuti. Tanto è bastato al bomber di Bahia Blanca per schiantare la Nazionale centroamericana. Tre gol che, rigore a parte, fanno risaltare la sua tecnica individuale e la sua freddezza sotto porta, oltre che la perfetta scelta di tempo nell’inserimento. Un giocatore così completo non si vedeva in Argentina dai tempi di Batistuta.

In meno di un battito di ciglia Marotta deve aver avvertito l’odore del pericolo. I fari del mondo del pallone hanno iniziato ad illuminare il ragazzo arrivato in Italia solo un anno fa dopo la fortunata intuizione di Ausilio. Ecco perchè, in sede a Milano, già si stanno attivando affinchè il giocatore possa al più presto apporre la propria firma sul nuovo contratto.

I dettagli

Fonti vicine alla proprietà parlano di un accordo che dovrebbe prevedere una base vicina ai 3 milioni di euro, condita con bonus per obiettivi personali e di squadra. Inoltre Marotta sarebbe fortemente intenzionato a togliere l’attuale clausola rescissoria che ad oggi recita 111 milioni di euro. Per le qualità finora mostrate e il potenziale ancora tutto da scoprire questa cifra tanto alta potrebbe poi non essere così tanto elevata.