Inter, l’operazione Matic non convince. Conte accantona (per ora) l’idea

0
Nemanja Matic
Nemanja Matic, mediano serbo del Chelsea, finito nel mirino dell'Inter. Fonte Flickr

Questo matrimonio non s’ha da fare“. L’operazione numero tre tra Inter e Manchester United non avverrà, parola di mister Conte. Nei giorni scorsi molte testate giornalistiche avevano parlato di un accordo già avviato per l’approdo a Milano del mediano serbo Nemanja Matic. Ebbene, dopo giorni in cui le indiscrezioni si rincorrevano senza sosta e rimbalzavano di redazione in redazione, finalmente si può affermare che non se ne farà nulla.

Sembra che sia stato lo stesso Conte a dare il definitivo stop alle operazioni che avrebbero portato il roccioso giocatore all’ombra della Madonnina a gennaio. Il mister si è detto molto dubbioso della validità del trasferimento. Per ora il suo modulo non prevede un ruolo come quello ricoperto dal serbo a Manchester.

In più l’eventuale affare andrebbe fortemente contro alla politica di svecchiamento della rosa messa in atto da Marotta e soci. A parte l’arrivo di Godin e Lukaku, tutti gli altri acquisti nerazzurri dell’ultima tornata di calciomercato sono strettamente under 25. Matic, in quest’ottica sarebbe oltremodo sconsigliabile.

Altro aspetto fondamentale del mancato accordo è l’ingente stipendio che l’entourage del giocatore vorrebbe che gli fosse garantito. La policy di contenimento dei costi in atto all’Inter non prevede strappi al limite di budget fissato ad inizio stagione.

Insomma, nonostante si stia parlando di un mediano di livello internazionale, con più di cinquanta gare giocate in Europa, sembra proprio che il suo futuro sarà lontano da Milano. La possibilità di poterlo ingaggiare dalla lista gratuita il prossimo giugno cozza violentemente con le ultime scelte della dirigenza.