Inter, Lukaku ora è un caso: da uomo copertina a sicuro partente. E c’è già chi avrebbe individuato il suo sostituto in Belotti!

Lukaku al Chelsea potrebbe essere il secondo doloroso addio di un top player dell'Inter dopo Hakimi. Al suo posto una rosa di scelte. la più interessante è Belotti del Torino.

0
lukaku
Romelu Lukaku con la maglia della nazionale belga. Fonte Wikipedia

Romelu Lukaku è stato senza alcun dubbio l’uomo che più di tutti ha contribuito alla conquista dello scudetto dell’Inter nella scorsa stagione. Voluto a tutti i costi da Antonio Conte, il belga si è letteralmente caricato sulle spalle la squadra nei momenti più bui trascinando i suoi fino a riuscire a sollevare un trofeo che mancava da ben 10 anni. Ma a pochi giorni dalla ripresa del campionato l’ex Manchester United potrebbe non fare più parte della truppa nerazzurro. Tutta colpa dei petrodollari del Chelsea e di un’offerta che ha fatto tremare le fondamenta stesse della sede interista a Milano.

Cento milioni di euro più il cartellino del terzino sinistro Marcos Alonso. A tanto, secondo i ben informati ammonterebbe l’offerta presentata dal club di Abramovich per il talento di Anversa. Una cifra che se qualche giorno fa assomigliava più ad una boutade ha iniziato a solleticare sempre di più i dirigenti nerazzurri che con quei soldi potrebbero ristrutturare l’intera rosa.

Lukaku da uomo-simbolo del club diventerebbe il secondo top player (dopo Hakimi) a lasciare la squadra ormai passata nelle mani di Inzaghi per una cifra folle per i tempi che corriamo. Una decisione che , seppur a malincuore, aiuterebbe di molto le già asfittiche casse interista.

Il sì potrebbe essere talmente tanto imminente che c’è qualcuno che sarebbe pronto a giurare che l’Inter sia già alla ricerca del suo nuovo centravanti. Una voce che vorrebbe al vaglio della società almeno tre candidati, tutti da passare in rassegna.

Il primo della lista è sicuramente Duvan Zapata. Il colombiano dell’Atalanta è per fisico e doti atletiche il più simile all’ex United. L’atalantino si sarebbe detto anche disponibile al trasferimento ma la Dea ha già fatto sapere che per cifre inferiori a 40 milioni di euro non si muoverà da Bergamo. Il secondo della lista è Vlahovic della Fiorentina, ma anche in quel caso la valutazione del giocatore (attorno ai 60 milioni) rendono il giocatore praticamente inarrivabile. La terza opzione al vaglio di Marotta è l’azzurro Andrea Belotti che, ad un anno dalla scadenza col Torino, potrebbe invece cambiare casacca con relativa facilità.