Inter, Mertens a un passo! A giugno o a gennaio, ma il belga è già pronto!

0
Dries Mertens
Fonte foto: Di Photo by Werner100359Cropped by Danyele - Original photo, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=79928683

C’è poco da dire, la brutta aria che tira dalle parti di Castel Vorturno non si ripercuoterà esclusivamente sulle sorti del Napoli ma certamente avrà effetti anche a qualche centinaio di chilometri più a nord. A Napoli c’è aria di maretta e qualcuno giurerebbe che tra i tesserati della formazione partenopea si stia preparando una vera e propria diaspora. Primo tra tutti quel Dries Mertens che da anni è il vero trascinatore della squadra di De Laurentiis.

MURO CONTRO MURO – Il belga si trova da alcuni mesi al centro di una profonda crisi personale e psicologica. Il giocatore è in scadenza di contratto e a giugno sarà svincolato da qualunque legame lo leghi alla squadra del Vesuvio. In effetti se società e giocatore avessero voluto si sarebbe dovuto pensare prima a ovviare a questa infausta situazione. Peccato che proprio il fumantino patron degli Azzurri abbia eretto tra sé e squadra un muro invalicabile di cui è difficile sbarazzarsi.

TRA I DUE LITINGANTI… – Dopo sette stagioni la love story tra il mirabolante “14” e il Napoli giungerà al capolinea e più di qualcuno verserà lacrime amare per un addio facilmente evitabile. Come al solito per qualcuno che piange c’è sempre qualcuno che vede la propria fortuna arricchirsi di una nuova opportunità. Per i tifosi dell’Inter non potrebbe essere altrimenti.

CONTE HA DETTO SI’ – Non è una novità la stima che lega Conte al genietto di Leuven e l’ipotesi di vederli presto lavorare insieme ad Appiano è già più di una semplice suggestione. I meneghini già durante l’estate avevano iniziato un determinato corteggiamento al bomber belga. Un inseguimento che potrebbe tramutarsi a breve in un acquisto di valore assoluto. Nonostante la bontà dell’operazione a Milano stanno ancora riflettendo su un paio di punti oscuri dell’intera vicenda.

DILEMMI – Il primo è legato alla tempistica dell’arrivo alla Pinetina. Come detto il giocatore è in scadenza a giugno e logica vorrebbe che il suo sia uno dei primi colpi da mettere a bilancio nella prossima estate. Tuttavia l’approdo in nerazzurro potrebbe arrivare già nella prossima sessione invernale di mercato riconoscendo al Napoli un minima quota del valore del goleador. Il secondo punto è più di carattere progettuale. Il prossimo maggio Mertens spegnerà 33 candeline e puntare su di lui potrebbe essere una battuta d’arresto per chi, come Conte, vorrebbe costruire a Milano quello che è già stato fatto a Torino.