Inter-Milan, il derby non è a rischio! I positivi al Covid19 sono pochi, situazione sotto controllo

0
San Siro
Stadio "Giuseppe Meazza" di San Siro. Fonte Wikipedia

Nessun rischio rinvio per il derby di Milano che andrà in scena il prossimo sabato 17 ottobre. Un’appuntamento che vede Inter e Milan arrivare all’appuntamento con stati d’animo piuttosto scossi. Il timore di una nuova ondata di coronavirus nel calcio terrorizza le squadre che rimarranno chiuse in una bolla fino a nuovi ordini. Il clima è elettrico ma si farà di tutto per non rinviare uno degli eventi più mediaticamente esposto del calcio italiano.

I rossoneri, dopo la paura iniziale ha potuto gioire per le condizioni di Zlatan Ibrahomivic, risultato due volte negativo ai tamponi di controllo per Covid-19. Situazione diversa per Gabbia che invece in ritiro con la nazionale U21 è risultato positivo al coronavirus. Nei prossimi giorni tutti i tesserati, giocatori e staff tecnico, sarà ancora testati per ovviare a qualsiasi dubbio.

All’Inter alla positività di Bastoni si sono poi aggiunte quelle di Radu, Nainggolan, Gagliardini e Skriniar. Una grana non di poco conto per Conte che ha i due terzi della sua difesa titolare ferma ai box in isolamento precauzionale. Per protocollo FIGC comunque non ci sarà alcun rinvio finchè i casi di positività non superano i dieci elementi della rosa. Proiettile schivato ma formazione tutta inventare.

L’obiettivo è quello di non ripetere il gran caos andato in scena in occasione del match tra Juventus e Napoli, con l’ASL campana a bloccare la squadra e la Federazione a rivendicare la bontà del proprio protocollo.

Per il momento l’ats milanese ha permesso ai giocatori di Inter e Milan di isolarsi nelle proprie dimore e uscire soltanto per recarsi agli allenamenti nei centri tecnici sociali. Si farà di tutto per non vedere la situazione precipitare a ridosso del grande appuntamento e giocare in totale sicurezza un match che da sempre regala molto più che i canonici tre punti.