Inter, nome a sorpresa per il vice Lukaku: c’è Slimani del Monaco

0
Slimani
Islam Slimani, attaccante algerino del Monaco. Fonte WIkimedia Commons

Un nome assolutamente nuovo e lontano da qualsiasi ipotesi di calciomercato quello che corre tra i corridoi della sede interista in queste ore. Si tratta dell’algerino classe ’88 Islam Slimani, attaccante del Monaco in prestito dai britannici del Leicester. La punta nordafricana sembra davvero aver scalzato la candidatura di Giroud ad essere il nuovo vice Lukaku all’ombra del Duomo.

A lanciare la bomba di mercato ci ha pensato la redazione di Sky Sport Italia attraverso i suoi continui aggiornamenti sulle ultime del calciomercato che terminerà a breve. L’operazione, secondo il canale tematico del gruppo Murdoch, sembra già bene avviata e potrebbe trovare velocemente una risoluzione col team del Principato.

Da Leicester non ci sono conferme né tanto meno smentite sull’affare eppure pare che più di qualcuno dalle parti di Viale della Liberazione stia puntando sulla buona riuscita del colpo. L’entourage del giocatore è chiuso in un religioso silenzio che potrebbe anche far pensare al classico fuoco nascosto sotto alla cenere pronto a divampare all’improvviso.

Islam Slimani, come detto, è un giocatore del Leicester in prestito da agosto all’AS Monaco. In quattordici presenze è riuscito ad andare in gol già 7 volte ed ha fornito altrettanti assist per i suoi compagni. E’ una prima punta dal fisico imponente (188 cm per 85 kg di peso) che non disdegna anche l’acrobazia quando possibile. Deve la sua esplosione nel calcio professionistico a tre stagioni passate in Portogallo nel Benfica.

Passato alle Foxes nel 2016, dopo la sbornia del titolo di Premier appena conquistato, viene travolto anche lui dall’anno nero del tecnico italiano che non riesce a bissare il miracolo dell’anno prima. Chiuderà la stagione con 8 gol in 29 apparizioni totali. Da lì una serie di prestiti tra Newcastle, Fenerbahce e quindi Monaco dove, pare stia ritrovando la vena realizzativa dei vecchi tempi. Se son rose fioriranno. Di sicuro all’Inter sanno benissimo che il tempo stringe e trovare nuove soluzioni là davanti è la priorità massima ora come ora.