Inter, occhi puntati su Smalling. A giugno si tenta il terzo colpo con lo United

Dopo Lukaku e Alexis Sanchez, il centrale difensivo della formazione di Fonseca potrebbe essere il terzo "Red Devil" a raggiungere Conte a Milano

0
Di Светлана БекетоваПодробнее: http://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619944 - https://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619910, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56976248
Di Светлана БекетоваПодробнее: http://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619944 - https://www.soccer.ru/galery/966142/photo/619910, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56976248

L’incontro che ieri sera ha visto contrapposte forse le squadre più in palla della Serie A si è concluso con un pareggio che ha lasciato entrambe con l’amaro in bocca. La Roma ha espresso decisamente il gioco migliore, segno che la compagine di Fonseca ha ormai introiettato la filosofia di calcio del suo tecnico. L’Inter, d’altro canto ha portato le occasioni più pericolose dalle parti di Mirante che, a detta anche di Conte, è stato il migliore in campo.

La verità è che davvero in pochi si sarebbero aspettati che la retroguardia giallorossa sarebbe riuscita a limitare, se non proprio ad annullare, la coppia più proficua del campionato. Mancini e Smalling hanno giganteggiato su ogni palla e hanno dimostrato di essere dei difensori di sicuro valore. Soprattutto la prova fornita dall’inglese sembra aver sbalordito gli astanti tanto da meritarsi più di qualche applauso per i suoi interventi.

Il giocatore del Manchester United, in prestito alla Roma, è arrivato nella capitale con tante ombre e poche luci sul suo conto. Escluso dalla gestione di Solskjaer, sembra aver ritrovato coi capitolini la forma e la determinazione che lo contraddistingueva già da giovanissimo.

Sempre attento, sempre puntuale e mai troppo in difficoltà nonostante la mole non proprio trascurabile di Lukaku e l’agilità di Lautaro Martinez. In poche parole: il centrale che ogni squadra vorrebbe avere in rosa. E non è un caso che adesso il suo nome sia finito sui taccuini degli osservatori di mezza Europa. Ultimo proprio quel Marotta che a breve dovrà trovare una soluzione alle tante voci di mercato che si rincorrono sui giocatori della retroguardia nerazzurra.

La Roma, intanto, dopo solo 3 mesi è più che convinta a voler trasformare al più presto possibile questo prestito in acquisto definitivo. In un accordo di massima con il Manchester United si era parlato di una quindicina di milioni da corrispondere in un’unica rata. Tuttavia il momento d’oro di Smalling potrebbe far rivedere alcuni piani in seno ai “Red Devils“. Il giocatore piace a tanti e il suo cartellino starebbe lievitando di minuto in minuto.  Gli ultimi rumor parlano di Juventus e Inter pronte ad arrivare a 20/25 milioni per strapparlo definitivamente dalla sfera di influenza giallorossa.