Inter, offerta per Alario del River Plate

0

Continua la snervante attesa per l’esordio in campionato della nuova Inter di Frank De Boer in casa del Chievo Verona. Nel frattempo la dirigenza neroazzurra continua a lavorare senza sosta anche per quanto riguarda la campagna acquisti. Il caso Joao Mario dovrebbe essere questione di giorni, sono infatti diversi gli ostacoli che impediscono alla trattativa di andare in porto. Su tutti c’è la richiesta da parte dello Sporting Lisbona di un prestito a 15 milioni di euro, mentre l’Inter si era fermata a 10. Inoltre ci sono le regole del fair play finanziario che vietano a squadre non messe benissimo economicamente come l’Inter di effettuare operazioni cosi onerose. Tuttavia un altro nome importante sul taccuino di Ausilio è quello di Lucas Alario, attaccante argentino classe 92 attualmente in forza al River Plate. Sul giovane argentino è forte l’interesse di molte big d’Europa, ma l’Inter segue il giocatore già da diversi mesi. In questi giorni sarebbe previsto a Milano un incontro tra l’agente del giocatore e il ds Ausilio.

ALARIO NEL MIRINO- Alario potrebbe quindi trasferirsi all’Inter. Dopo le dichiarazioni rilasciate ieri dal suo agente, nell’ambiente del River Plate si teme che il club nerazzurro possa pagare la clausola rescissoria di 15 milioni di euro. La società argentina, conscia del valore dell’attaccante, vorrebbe tenerlo a oltranza per aumentarne ancora il valore, ma secondo ‘Lapaginamillonaria.com’ il direttore sportivo Ausilio sarebbe pronto a farsi avanti con un’offerta da 2 milioni all’anno per convincere il talento classe 1992 di Tostado (che piace moltissimo anche a Zanetti e all’ex interista Cruz). Nei prossimi giorni, l’agente Pedro Algave dovrebbe volare a Milano per parlare con la dirigenza nerazzurra e capire se davvero ci sarà un’offerta tale da sbloccare la clausola rescissoria e quindi il trasferimento di Alario. Tuttavia, vista anche l’operazione Joao Mario, l’Inter non può permettersi di investire altro denaro, a meno che non si concretizzi il trasferimento di Andrea Ranocchia al Sassuolo.