Inter Olé! Dopo “el Toro” arriva anche il “Matador” Cavani

A giugno l'attaccante uruguayano sarà libero di scegliere la sua prossima sfida dopo la lunga parentesi parigina. L'Inter monitora la situazione e spera nel colpaccio

0
Cavani, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43895874
Cavani, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43895874

Inter in corsa per Edinson Cavani. Basterebbe anche soltanto questo per infiammare di rinnovato entusiasmo l’animo dei tifosi nerazzurri in questa annata che si sta rivelando il vero grande rilancio del club meneghino. L’ex giocatore di Palermo e Napoli potrebbe riabbracciare presto l’Italia nella sua ultima esperienza ad alti livelli  della sua infinita carriera. L’Inter è in corsa per assicurarsi i suoi servigi e a Milano è già scoppiata la “Cavani-mania“.

Il PSG è stata casa sua nelle ultime sette stagioni. Il rapporto con i transalpini è stato arduo da costruire ma con le sue prestazioni e il suo spirito di sacrificio, Cavani ha saputo fare breccia nel cuore di una piazza storicamente difficile e di bocca buona come quella francese. Lui, dapprima osannato, poi accantonato per fare spazio ai vari Ibrahimovic, Neymar, M’bappe e Icardi ha saputo aspettare e reagire con i suoi soliti modi da gentleman. Però adesso è venuto il momento anche per l’uruguayano di fare fagotto e scegliere la sua prossima sfida. Forse l’ultima nel calcio che conta.

Il contratto in scadenza a giugno lo proietta di diritto tra le prede più ambite del calciomercato 2020 e non sono pochi i club che nonostante i 33 anni da compiere a San Valentino scommetterebbero volentieri su di lui. Su di lui c’è fortissimo l’interesse del “Cholo” Simeone, da sempre grande estimatore del suo talento e della sua “garra”.

L’Atletico di Madrid lo accoglierebbe a braccia aperte, così come anche il Tottenham di Mourinho e il Liverpool di Klopp. Un trio d’attacco formato da Salah, Firmino e Cavani farebbe cantare la KOP  a sguarciagola per 90′. Ma anche in Italia c’è chi sogna il grande ritorno del Matador nel campionato che lo ha consacrato ai palchi internazionali del gioco.

Marotta e soci sono costantemente in contatto con l’entourage del giocatore che sembra non volersi privare della possibilità di essere ancora determinante in A. Certo, il richiamo dei dollari della MLS è forte, ma ritornare in Italia e affidarsi alle mani esperte di Conte per continuare a dettare legge anche in Europa è un’occasione da non farsi scappare. E intanto anche dalle parti di Viale della Liberazione si inizia a sognare il trio stellare : Lukaku, Martinez, Cavani…