Inter, per il Cagliari è emergenza lì in mezzo: probabili formazioni

0
Antonio Conte, allenatore dell'Inter
Antonio Conte, allenatore dell'Inter

Il lunch match della seconda di ritorno propone lo scontro tra i nerazzurri di Conte e il Cagliari dell’ex Nainggolan. Le due squadre arrivano all’incontro con un bisogno di punti famelico. L’Inter, dopo i recenti blackout contro Atalanta e Lecce, ritrova i sardi già battuti in Coppa Italia con un perentorio 4-1. I tre punti sono un’obbligo assoluto per non perdere ulteriore terreno dalla capolista Juventus. Il Cagliari arriverà a San Siro con la determinazione di chi sa che dopo quattro sconfitte e un pareggio deve dare una svolta al proprio cammino fin qui comunque entusiasmante.

Ultime da Appiano

L’Inter non sta attraversando il periodo di forma migliore. I risultati stentano ad arrivare e si fatica ad arrivare con continuità al gol. Certo non aiuterà l’assenza di Brozovic (distorsione della caviglia destra) e il perdurare degli infortuni per Asamoah e Gagliardini. A completare il quadro nero in mediana la squalifica di Candreva, la partenza di Lazaro e la mancata convocazione per Vecino (voci di mercato lo vogliono al napoli o all’Everton). Insomma: un centrocampo obbligato per il povero Conte che dovrebbe far partire dal primo il neo acquisto Ashley Young. Parole amare in conferenza stampa per il tecnico leccese che parla del momento interista e di mercato con la solita ritrosia. Reparto difensivo e d’attacco invece super rodati con i soliti noti a partire dalla linea a tre con De Vrij, Skriniar e Bastoni e i due in avanti: Lukaku e Lautaro Martinez.

Così il Cagliari

Grattacapi anche per il tecnico degli isolani: Maran. Pisacane infortunato lascia un buco in difesa che verosimilmente toccherà al diciannovenne Walukiewicz colmare. Non certo una passeggiata alla sua prima da titolare contro Lautaro e Lukaku, a San Siro per giunta. A centrocampo impossibile concedere un po’ di riposo a Pellegrini e Ionita. Castro e Rog non sono al meglio anche se l’argentino potrebbe tornare a disposizione della squadra partendo dalla panchina. In avanti gravi le assenze di Ragazzu, Cerri e Pavoletti. Spazio, dunque a Joao Pedro e il “Cholito” Simeone.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Young, Barella, Borja Valero, Sensi, Biraghi; Lautaro, Lukaku.

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Klavan; Pellegrini; Nandez, Cigarini, Ionita; Nainggolan, Joao Pedro; Simeone.