Inter, per il centrocampo spuntano altri nomi dal taccuino

0

Siamo solo ai preamboli del calciomercato, ma l’Inter si trova già al centro di mille trattative, sia in entrata che in uscita. C’è da colmare il buco lasciato da Skriniar e allo stesso tempo si dovrà parlare col Chelsea per decidere il futuro di Romelu Lukaku. Inoltre occhio alle possibili offerte per Onana (che piace proprio ai Blues), Dumfries e anche Barella.

Proprio quest’utimo piace al Newcastle, ritornato dopo anni di assenza in Champions League, ed ora pronta ad offrire 55 milioni per il “tamburrino sardo”. Contemporaneamente la dirigenza nerazzurra vorrà regalare un colpo a centrocampo per mister Inzaghi, in modo da aumentare la qualità lì in mezzo.

Per il centrocampo, in particolare, sono già spuntati due nomi sul tavolo. Uno, Frattesi, caldeggiato dalla dirigenza. L’altro, Milinkovic-Savic, suggerito proprio dall’allenatore nerazzurro. Si tratta di profili diversi, ma sicuramente di qualità. Ma non gli unici, secondo quanto riporta oggi Sport Mediaset.

Non sono però nomi facile da trattare, visto le alte richieste dei rispettivi club. Per il primo il Sassuolo chiede circa 35 milioni di euro, mentre Lotito, per il serbo, ha abbassato le pretese rispetto a qualche anno fa per due motivi: l’età (28 anni) e il contratto che scade il prossimo anno. Il club laziale potrebbe cederlo per una cifra sui 30-35 milioni di euro, prezzo lontanissimo rispetto ai 100 (e più) milioni di euro richiesti fino a dodici mesi fa.

Per questi motivi, il club nerazzurro avrebbe  in agenda anche i nomi di Pereyra e Ceballos, che potrebbero tornare di moda più avanti.