Inter, Pirlo è stato a un passo dai neroazzurri

0

Il calciomercato è spesso fatto di ritorni, e spesso ne avvengono di clamorosi, come quelli di Kakà e Balotelli che tornarono nuovamente a vestire la maglia del Milan, senza però lasciar alcun segno indelebile alla loro seconda volta. Un anno fa ne avremmo potuto vedere uno davvero impensabile: quello di Andrea Pirlo all’Inter. I nerazzurri hanno cercato a lungo un regista e hanno valutato l’ipotesi di riportare in Italia il centrocampista bresciano, come rivelato dallo stesso Pirlo durante un’intervista a Sky Sport: “C’è stato un sondaggio coi dirigenti dell’Inter un anno fa, poi però ho preferito rimanere a New York. Dopo la scelta che avevo fatto non era la cosa giusta tornare in Italia“.

LA SERIE A VISTA DA LONTANO –Il calcio italiano visto da fuori non è poi così brutto. Anche se però la Serie A sembra ormai diventata come il campionato francese. La Juventus gioca fuori concorso, almeno questo è quello che ha detto il mercato. I bianconeri sono come il PSG. La cessione diPogba? Se si considerano i giocatori che sono arrivati, direi che è stata una cessione giusta. Dopo questa grande campagna acquisti credo che adesso la Juventus sia costruita per vincere tutto. E’ brutto che Berlusconi e Moratti siano andati via, loro erano un bene per il calcio. I cinesi? Vediamo se saranno in grado di far ripartire queste due società tanto gloriose “.

CHIUSURA SULLA NAZIONALE –Vedo molto bene Conte, sono contento che abbia iniziato al meglio e sono sicuro che farà una grande stagione. Lui ha passione, determinazione e insegna calcio. Ha tutto per essere il migliore. Ventura in Nazionale? Il suo gioco è simile a quello del suo predecessore. La Nazionale è formata da alcuni giovani bravi che però devono ancora dimostrare tutto il loro valore. Speriamo che possano fare buoni risultati“.