L’Inter punta Walace ma il Presidente avverte: “Vale quanto Pogba”

0

L’Inter, da sempre guarda al mercato brasiliano, ma ovviamente non è l’unica. I fari del DS Ausilio si sono accesi su Walace Souza Silva, mediano-centrocampista centrale del Grêmio classe 1995 che è già stato soprannominato “il Pogba brasiliano” per la sua somiglianza di gioco con il calciatore francese della Juventus. Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani brasiliani alcuni osservatori dell’Inter sarebbero andati a visionare la partita tra Grêmio e Brasil de Pelotas valida per i quarti di finale del Campionato Gaúcho in cui la squadra di Porto Alegre ha battuto gli avversari per 4-1 con Walace in campo. Secondo UOL Esporte la dirigenza nerazzura da tempo segue il giovane talento brasiliano, ma nonostante ciò ci sarà molta concorrenza su di lui. Squadre di tutta Europa si sono interessate al calciatore: Spagna, Portogallo, Germania, Inghilterra e ovviamente Italia; sono tutti innamorati di lui. La settimana prossima il Grêmio andrà a giocare in Ecuador contro la LDU e altrettanto saranno presenti osservatori europei. Dall’Italia si pensa che la cifra per poterlo strappare alla squadra brasiliana sia di 10 milioni di euro, ma data la grandissima concorrenza si potrebbe generare un’asta che farebbe triplicare il prezzo. Sui social network i tifosi del Grêmio si sono già scatenati per il loro nuovo talento e gli hanno dato il soprannome di “PogbWallace”. Ieri è subito arrivata la risposta di Romildo Bolzan, presidente del Grêmio, che ha parlato a Zero Hora facendosi beffe della valutazione fatta poc’anzi: “10 milioni di euro è una cifra assurda per un calciatore paragonato a Pogba. È un giocatore indispensabile per noi, quindi se qualcuno lo vuole lo deve pagare proprio quanto Pogba”.  Tenuto conto di queste dichiarazioni, dell’interesse delle altre squadre europee e delle difficili condizioni finanziarie relative al budget di mercato che l’Inter avrà a disposizione per la prossima finestra di mercato questo affare si rivela quanto meno proibitivo.