Inter-Roma: le probabili formazioni

Da una parte l'Inter falcidiata dalle defezioni a centrocampo. Dall'altra una Roma che dovrà fare a meno del suo totem Edin Dzeko. Lautaro sfida Pellegrini e Zaniolo per il titolo di giovane dell'anno

0
Lautaro Martinez
Lautaro Martinez, giocatore dell'Inter impegnato in Copa America con la albiceleste argentina. Foto Wikimedia Commons

Nella gara interna contro i giallorossi l’Inter di Conte è chiamata a dare sostanza alle sue ambizioni di vittoria finale dopo il sorpasso di domenica scorsa. La Juve è dietro ma adesso si apre un ciclo terribile che porterà i nerazzurri a giocare quattro match in un paio di settimane. La pressione è tanta e avere mezzo centrocampo indisponibile per infortuni certo non aiuta. Il tecnico è chiamato anch’egli ad operare scelte difficili. L’Inter continuerà a giocare il suo solito modulo mettendo in campo accorgimenti più stravaganti oppure cercherà nuove sicurezze in un inedito assetto tattico?

Il coach leccese deve gestire al meglio l’emergenza che ha falcidiato nel giro di un mese la quasi totalità del suo pacchetto in mediana. Sensi, Barella e Gagliardini sono fermi ai box. Asamoah è in grado di giocare ma è difficile pensare che potrà essere al top per tutti i 90 minuti. Che fare, dunque? Le prime impressioni parlano di un Conte stranamente tranquillo. La fiducia nella sua idea di calcio è massima e continuerà a schierare i suoi secondo il classico 3-5-2.

Ecco come dovrebbe giocare l’Inter. Pacchetto di difesa tipo con Handanovic, Skriniar, Godin e De Vrij. In caso di forfait dell’ultimo minuto dell’urugayano allora spazio a D’Ambrosio adattato a centrale difensivo. La linea a cinque di metà campo presenterà Candreva e Biraghi sugli esterni. Al centro giocheranno gli unici tre titolari del ruolo rimasti in squadra: Vecino, Brozovic e Borja Valero. In avanti pochi dubbi. Finché dimostreranno questa tenuta atletica e questo affiatamento Lukaku e Lautaro Martinez non saranno mai messi in discussione. Massima attenzione per Skriniar, D’Ambrosio e Lautaro. Il rischio squalifica li terrebbe fuori dai giochi nella prossima di campionato contro la Fiorentina.

La Roma di Fonseca risponderà al drappello nerazzurro schierando un 4-2-3-1 orfano del bosniaco Dzeko bloccato dall’influenza. Tanti infortunati anche tra le fila dei giallorossi con: Cristante, Pastore, Kluivert e Zappacosta fermi ai box.
Tra i pali prenderà posto lo spagnolo Pau Lopez. D’avanti a lui una linea a quattro formata da Kolarov, Mancini, Smalling e uno tra Spinazzola, Santon e Florenzi. Doppio mediano con Diawara e Veretout a supportare il centrocampo formato da Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan (in netto vantaggio su Under). Ballottaggio anche in avanti con Kalinic e Perotti a lottare per un posto da titolare.

 

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin (D’Ambrosio), De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Borja Valero, Biraghi; R.Lukaku, L.Martinez.

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola (Santon/Florenzi), Mancini, Smalling, Kolarov; Diawara, Veretout; Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan (Under); Kalinic/Perotti.