Inter, Samuele Longo passa al Vicenza a titolo definitivo all’ultimo respiro

0
Samuele Longo fonte foto: Di Jmsolerb - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=50222904
Samuele Longo fonte foto: Di Jmsolerb - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=50222904

Fine del sogno, l’ennesimo di una militanza lunga oltre un decennio, per Samuele Longo. L’attaccante di Valdobbiadene passa nelle battute finali di un estenuante sessione di calciomercato tra le fila dei veneti del LR Vicenza. Il ragazzo, sempre sul punto di entrare  nella formazione maggiore dell’Inter saluta la compagnia nerazzurra e torna nei luoghi del cuore dove, a 28 anni, spera di trovare serenità e un utilizzo più costante.

https://www.facebook.com/LRVicenzaVirtus/posts/10158733158709603

Gli osservatori dell’Inter adocchiano Longo appena diciassettenne tra le fila del Treviso U19 nel 2009. Il giocatore promette bene spesso viene aggregato negli allenamenti alla formazione maggiore quando sulla panchina dei meneghini c’è José Mourinho. Con la Primavera si aggiudicherà un campionato di categoria e risulterà uno dei migliori marcatori del Torneo di Viareggio edizione 2011.

Stramaccioni, allenatore di quella nidiata di talentini, lo vorrà con sé ad Appiano nella sua esperienza da allenatore della squadra “A” e gli regalerà l’emozione del debutto contro la Lazio il 13 maggio 2012. Nessuno lo ipotizzerebbe mai ma quella sarà l’unica presenza ufficiale di Longo per l’Inter in una carriera lunga oltre undici anni. Dal momento che non sarà più impiegabile per la formazione Primavera inizierà infatti per il bomber veneto una girandola di prestiti infinita che lo porterà a giocare per 11 squadre in appena 8 stagioni.

Longo, una vita da globetrotter del calcio sempre inseguendo il sogno chiamato Inter

L’annata migliore arriva con il passaggio al Girona nel 2016. In 37 apparizioni andrà in gol 14 volte permettendo agli spagnoli l’approdo in Liga dopo anni di Segunda Division, esperienza che il giovane Longo però non potrà mai apprezzare. A fine anno il club iberico non lo riscatterà e tornerà ad allenarsi con i nerazzurri passati da poco sotto la gestione Spalletti.

Dopo Tenerife, Huesca, Cremonese, Deportivo la Coruña e Venezia tocca al Vicenza di mister Di Carlo. Se l’Inter non ha mai ritenuto fondamentale puntare su un prodotto del proprio vivaio forse a pochi passi dalla sua città sapranno come mettere a frutto le doti del centravanti classe ’92. In bocca al lupo Samuele!