Inter, se Skriniar andà via subito. Ecco i possibili sostituti

0
Skriniar, Inter, mercato
Skriniar in azione contro lo Zenith . Foto Wikipedia

“Skriniar? Ho letto le notizie che sono state pubblicate, ma non posso dirvi se verrà quest’inverno o la prossima estate. Non posso dirvelo. La dirigenza ci sta lavorando”. Sono queste le parole rilasciate dall’allenatore del PSG, Galtier durante una conferenza stampa. Dichiarazione che sembrano confermare le sensazioni del possibile addio di Milan Skriniar dall’Inter.

Un addio che sa di beffa per la dirigenza neroazzurra, visto l’offerta faraonica rifiutata in estate, soprattutto se lo slovacco dovesse lasciare Milano in estate a zero. Per questo motivo, Marotta e D’Ausilio sono già a lavoro per cercare una soluzione che possa sotituire l’ex-Sampdoria.

Alcuni profili sono individuati dall’edizione odierna di Tuttosport, che scrive così:  “Chiarito che Perr Schuurs piace tantissimo ad Ausilio e Marotta ma come possibile erede di De Vrij, cinque sono i nomi allo studio dall’Inter. Il primo della lista è Giorgio Scalvini ma quasi… per onor di firma. Difficilissimo, per non dire impossibile pensare che l’Atalanta (pure lei in piena corsa per la Champions alla luce di quanto accaduto alla Juve), decida di privarsene nel mezzo della stagione“.

Per questo in pole c’è Tiago Djaló , 22enne portoghese del Lille con un passato nelle giovanili del Milan. Ha un contratto in scadenza nel 2024 e va pagato, però – come Scalvini – è un prospetto che piace tantissimo in società. Alla voce occasioni appartiene Rodrigo Becao che è in scadenza come Skriniar, non ha intenzione di rinnovare con l’Udinese e aspetta la chiamata di una big. Per liberarlo servirebbe un conguaglio (o un giovane come pedina di scambio).”

“Stesso discorso per un altro svincolato, ovvero Çaglar Söyüncü che al Leicester vive da separato in casa. Restando in Premier, altro giocatore che piace è Trevoh Chalobah che potrebbe entrare nella trattativa per Dumfries col Chelsea: non sarebbe un affare, ma se l’Inter crede che il giocatore possa essere un degno sostituto di Skriniar, il sacrificio sarebbe giustificato“- conclude il quotidiano torinese.