Luisito Suarez: “Lo scudetto del 2006 non doveva essere assegnato all’Inter”

0

Luisito Suarez, campione spagnolo dell’Inter negli anni ’60, in un’intervista concessa ad una radio milanese, è tornato a parlare del caso Calciopoli, in particolare sullo scudetto vinto sul campo dalla Juventus, ma poi assegnato all’Inter dalla Federcalcio allora guidata da Guido Rossi. Ecco le sue parole: “Non l’avrei mai accettato quello del 2006. Se andava tolto alla Juve, non lo si poteva assegnar all’Inter, che arrivò terza. Era meglio non darlo a nessuno. Per questo non mi è sembrata una cosa giusta darlo ai nerazzurri”.

Nel corso dell’intervista a Radio Unicusano, l’ex centrocampista nerazzurro commenta anche le frasi di Maradona, il quale ha accusato la Juventus di avere vinto cinque scudetti consecutivi “grazie all’aiuto del Palazzo (la FIGC, ndR)”: “Le frasi pronunciate dal Pibe de Oro sono esagerate. Non si può vincere 5 anni di seguito semplicemente perché hai il palazzo dalla tua parte. Le partite bisogna vincerle sul campo: che poi venga favorita in qualche circostanza è vero, ma vengono favorite anche altre squadre. Solo che le altre squadre hanno la forza per vincere solo qualche battaglia, mentre la Juve vince la guerra. I bianconeri hanno un presidente con personalità, un direttore generale e un allenatore, ognuno con le sue competenze, come si faceva un tempo. E stanno andando avanti alle grande, andranno avanti ancora per anni e sono convinto che presto si affermeranno anche in Europa, perché le altre squadre sono troppo indietro”.