venerdì, Giugno 21, 2024
HomeSportCalcioInter, serve la reazione di Asllani dopo l'errore al Camp Nou

Inter, serve la reazione di Asllani dopo l’errore al Camp Nou

Uno dei colpi in neroazzurro durante il mercato estivo è stato certamente il centrocampista albanese Kristjan Asllani. L’ex-Empoli è stato pagato circa 10 milioni più eventuali bonus, con uno stipendio di circa 800.000 euro a stagione. Lo scorso anno è diventato uno dei perni del centrocampo della squadra Toscana, grazie ad una fantastica stagione (da ricordare il goal proprio a San Siro nella vittoria interista sull’empoli per 4-2).

Il classe 2002 ha giocato un’ottimo pre-season con i neroazzurri, conquistando immediatamente la fiducia dei tifosi. Purtroppo con l’inizio del campionato, e la presenza di tre “mostri sacri” nel cetrocampo interista come Barella, Brozovic e Çalhanoğlu, ha ridotto al minimo il minutaggio del neo-arrivato regista albanese. Poi è arrivato il lungo infortunio di Brozovic, che sembrava poter spalncare la titolarità momentanea di Asllani. Inizialmente così è stato, ma alla fine Inzaghi ha ripiegato sul centrocampista turco per colmare quel ruolo.

Asllani è divenuto così un subnetrante, strappando la solita sufficienza. Durante la partita contro il Barcellona al Camp Nou, l’albanese è entrato in campo all’85′ al posto di Barella, ha avuto il pallone per ottenere la qualificazione agli ottavi. Solo davanti al portiere con Mkhitaryan libero, sceglie di calciare, ma addosso a Ter Stegen. L’Inter fortunatamente pareggia, ma da quella sera ci saranno una pioggia di critiche per un giovanissimo calciatore di soli 20 anni e alla prima esperienza in campo europeo.

La Gazzetta dello Sport ne parla così: “La mente è ancora lì, alla grande occasione fallita in pieno recupero a Barcellona. Niente di drammatico, certo, ma quel gol avrebbe cambiato il presente dell’Inter e forse anche il suo destino. Kristjan Asllani ha passato due notti insonni, ma ora è tempo di guardare avanti. Lui, che fa della personalità uno dei suoi punti di forza, si è smarrito nel momento topico al Camp Nou, sotto i fischi dei 90 mila tifosi blaugrana. Avesse trasformato in rete la geniale palla in profondità di Lautaro, oggi l’Inter avrebbe già il biglietto per gli ottavi di Champions in mano.”

“E invece bisognerà vincere col Plzen per evitare l’ansia da ultima spiaggia a Monaco di Baviera, ma soprattutto cominciare a infilare una serie di vittorie consecutive in A, per non perdere ulteriore terreno dalla testa della classifica. E Asllani è pronto a dare il suo contributo nella risalita nerazzurra. […]”- conclude così il quotidiano rosa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME