Inter, sfuma sul gong Gotze del Dortmund: ci si riproverà già a gennaio?

Sfuggito per pochi attimi ma ancora nel mirino dei nerazzurri. Mario Gotze si libererà dai gialli di Germania a giugno a parametro zero.

0
Gotze
Mario Gotze, obiettivo di mercato dell'Inter, con la maglia della Nazionale Tedesca. Fonte Wikimedia Commons

L’Inter è stata senza tema di smentita una delle protagoniste del calciomercato estivo appena conclusosi. Eppure fino all’ultimo ha provato, non riuscendovi, a completare un capolavoro di strategia e finanza cercando di portare in squadra il talento del Dortmund Mario Gotze. Il tedesco, in scadenza di contratto con i gialli della Ruhr il prossimo giugno, sarebbe stata la ciliegina su un torta di grandi firme quali Lukaku e Sanchez. Un regalo per Conte e il suo attacco che si sarebbe completato con un giocatore sopraffino per tecnica e visione di gioco.

Storia di un talento troppo spesso fermato dalla sfortuna

Il ventisettenne, dopo l’esperienza di tre anni al Bayern Monaco era tornato nel 2016 a vestire la maglia del Borussia Dortmund, squadra nella quale aveva militato dal lontano 2001. La storia di Gotze parla di un vero “golden boy” pronto al grande salto cui è sempre mancata quella continuità necessaria per la consacrazione mondiale. Il susseguirsi di infortuni più o meno gravi nel tempo ne ha minato la carriera che ha vissuto di alti e bassi in costante alternanza.

Il punto più alto è comunque stato la conquista del mondiale brasiliano con sua la nazionale il 13 luglio del 2014. Suo il gol al 113′ dei tempi supplementari che ha regalato la vittoria alla squadra di Law contro gli argentini di Messi e Co.

Il giocatore è in scadenza di contratto a giugno 2020 e pare che i dirigenti del Dortmund non siano tanto intenzionati a rinnovare un contratto così oneroso come il suo. Le chance di poter così acquisire un giocatore così importante aveva allertato l’Inter a provare ad anticipare i tempi e presentare al team tedesco un’offerta da alcuni milioni di euro.

Purtroppo la fumata bianca non c’è stata ma tutto fa pensare ad un nuovo assalto da portare al giocatore già il prossimo gennaio. La missione è provare a strappare al giocatore un accordo che metta l’Inter a riparo da futuri delusioni.