Inter, si accende la corsa a Tsimikas: Giuntoli prova lo sgambetto ai nerazzurri

0
Stefano Sensi
Tifoseria Inter, San SIro, Milano. Foto WIkimedia Commons

Era il grande obiettivo nascosto del duo Marotta-Ausilio ma adesso qualcosa (o qualcuno) sembrerebbe minare l’arrivo all’Inter del greco Tsimikas, terzino sinistro dell’Olympiakos. Il giocatore da tempo è seguito dagli osservatori nerazzurri che, settimana dopo settimana, hanno riportato ai manager dell’Inter il suo percorso in patria e in Europa League. Valutazioni entusiastiche che hanno convinto il patron Zhang a dare il proprio placet sul trasferimento sotto alla Madonnina.

Konstantinos Tsimikas, ventiquattrenne di Thessaloniki è ormai considerato uno dei migliori nel ruolo della “Souper Ligka Ellada“. Punto fermo anche della Nazionale di Van’t Schip il laterale ha visto la propria valutazione impennarsi negli ultimi mesi, passando dai 2 milioni di un anno fa ai quasi 15 di oggi.

L’Inter vedeva proprio nel greco la pedina perfetta per sistemare l’annosa questione degli esterni che da tempo attanaglia la formazione di Conte. I tanti dubbi sull’utilità di Biraghi e Asamoah nel ruolo in questione continuano a tenere banco. Sotto questo punto di vista Tsimikas potrebbe essere l’elemento di rottura di una spirale che negli anni ha costretto i meneghini a soluzioni d’emergenza.

Purtroppo è notizia degli ultimi giorni che il nome del forte laterale greco stia girando vorticosamente anche nella sede del Napoli, con un Giuntoli pronto a sferrare un attacco a sorpresa che estrometta l’Inter dalla corsa al giocatore.

Si dice che De Laurentiis abbia dato carta bianca al suo DS per ogni dettaglio inerente all’operazione. Il Napoli pare sia pronto ormai a presentare ai dirigenti dell’Olympiakos la propria offerta che consta in una parte fissa da 10 milioni e una variabile, legata a bonus, da ulteriori cinque. All’Inter per ora non sembrano spaventati dall’offensiva partenopea ma bisognerà quanto prima rilanciare con un’offerta almeno di poco superiore a quella del Napoli. Ci vorrà giusto un attimo di disattenzione per dire addio al primo, fondamentale colpo di mercato per la prossima stagione.