Inter, si chiude per Tonali. Conte felice a metà: ok il bresciano ma non basta

0
Sandro Tonali, fonte profilo Instagram ufficiale
Sandro Tonali, fonte profilo Instagram ufficiale

L’Inter prova a piazzare il secondo, grande colpo di mercato soffiando ai freschi campioni d’Italia della Juventus il gioiellino classe 2000, Sandro Tonali. I tempi ormai sono maturi. I nerazzurri, che verosimilmente chiuderanno la stagione al secondo posto salvo ribaltoni dell’ultima giornata, sono pronti a sferrare l’assalto conclusivo al gioiellino del Brescia. Il giocatore ha già da tempo dato conferma al suo passaggio a Milano e lo stesso Cellino, patron delle ex Rondinelle, si diceva ben felice di agevolare la manovra interista rispetto alle altre.

Questo matrimonio, dunque, s’ha da fare. L’Inter continua il processo di costruzione del team che negli anni a venire proverà a regalare sogni e trofei ai propri tifosi. Il rodaggio dei metodi di Conte è ormai concluso e la squadra è pronta al definitivo salto di qualità. L’inserimento di Tonali all’interno di un centrocampo che già può contare su Brozovic, Barella , il redivivo Gagliardini e Sensi aumenta il valore specifico del reparto che però continua a non soddisfare a pieno il coach leccese.

Il via libera a Tonali è arrivato anche su benestare di Antonio Conte che però continua a chiedere ulteriori sforzi alla società nonostante l’ottimo acquisto. L’ex bandiera bianconera si dice felice del bresciano ma, allo stesso tempo, fa arrivare in sede ben chiaro il suo monito. In mezzo al campo manca ancora qualcosa. Qualcosa che solo un giocatore più esperto e di respiro più internazionale può dare.

Impossibile non correre con la mente ad Arturo Vidal. Il cileno rimane l’obiettivo numero uno dell’allenatore nerazzurro che lo vorrebbe con sé in ritiro già dalla seconda metà di agosto. Marotta proverà a riallacciare i rapporti, intanto raffreddati, col Barcellona dopo il caso Lautaro Martinez. L’idea è quella di riuscire a strappare il giocatore con un investimento di poco superiore ai 20 milioni di euro.

Intanto per il talento del Brescia, dopo una prima richiesta di oltre cinquanta milioni di Massimo Cellino, verranno stanziati non più di 35 milioni più qualche ulteriore bonus che farà salire la cifra di qualche manciata di spiccioli più su. L’ufficialità arriverà soltanto a campionato terminato. Intanto, con questi arrivi in rosa l’Inter lancia già la sfida alle altre pretendenti al titolo dell’anno prossimo.