Inter, Svanberg in partenza e Marotta osserva: ma occhio a Juve e Milan

Il giocatore, in scadenza nel 2023, sarà chiamato a breve a decidere del suo futuro

0
Giuseppe Marotta, ad dell'Inter, fonte Flickr
Giuseppe Marotta, ad dell'Inter, fonte Flickr

Come riportato nelle ultime settimane, l’ingaggio di Achraf Hakimi al Paris Saint Germain è un dato di fatto. Appena un anno dopo il suo sbarco all’Inter, squadra nella quale approdò  dal Real Madrid in un’operazione da 40 mln di euro, adesso il marocchino è pronto ad iniziare una nuova avventura.

La sua dipartita è stata inserita all’interno di un piano ben consolidato dalla dirigenza, che prevedeva la cessione di uno o due big così da far cassa e poi poter parzialmente reinvestire nei nuovi obiettivi.

Ecco pronto allora un tesoretto di 70 milioni di euro per reinvestire soprattutto a centrocampo: tanti sono stati i nomi accostati ai nerazzurri negli ultimi giorni, ma nelle ultime ore è diventato sempre più caldo quello di Mattias Svanberg.

Il giocatore andrà in scadenza con il Bologna nel 2023, ed è stato chiamato dal suo club attuale a decidere il proprio futuro nel breve tempo, così da non dovergli eventualmente dire addio a parametro zero.

A parlare di quest’operazione è stato, su tutti, Il Corriere di Bologna, secondo il quale ci sarebbe, però, da fare il conto con un’aspra concorrenza: Atalanta, Juve, Milan e Napoli, infatti, sarebbero ugualmente interessate al giocatore.