Inter, tre volti nuovi per le prossime gare di A e Champions League

0
Diego Godin, fonte By Ailura, CC BY-SA 3.0 AT, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=64365298
Diego Godin, fonte By Ailura, CC BY-SA 3.0 AT, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=64365298

Dopo lo stop per le gare delle Nazionali l’Inter si rituffa nel campionato e nelle prossime sfide che la vedranno impegnata su più fronti fino alla nuova sosta di ottobre. Le prossime sette gare saranno un bancone di prova davvero arduo per la squadra di Conte. Una sfilza di impegni che inizierà con il match contro i friulani e la prima di Champions contro lo Slavia Praga. Da lì partirà una escalation terribile col primo derby dell’era Conte fino alle sfide da vertigini con Barcelona e Juventus.

Affrontare sette gare in 23 giorni sarà la sfida che potrà già dire tanto sul prosieguo della stagione che si è preannunciata arrembante finora. Ecco perchè Conte e il suo staff dovranno iniziare a gestire giocatori ed energie per evitare cali di prestazioni e perdita di punti sul cammino.


Già contro l’Udinese, tra le mura amiche del San Siro, si vedranno volti nuovi scendere in campo a difendere i colori della formazione interista. Il primo innesto sarà in difesa dove, finalmente sarà schierato il veterano ex Atletico Madrid: Diego Godin. Finalmente, come sperato dai tifosi nerazzurri già dal ritiro di Lugano, si potrà ammirare la linea difensiva titolare con l’uruguaiano affiancato a Skriniar e De Vrij. Anche l’olandese è finalmente recuperato e ormai pronto per il debutto stagionale.

A centrocampo la novità sarà costituita da Barella che, a dispetto dei pochi scampoli di gara contro Lecce e Cagliari andrà a completare il reparto con Brozovic e uno tra Sensi e Vecino. L’idea del doppio playmaker stuzzica Conte. Chissà se ci sarà l’occasione giusta per poter ammirare i due nuovi arrivi dell’ultimo calciomercato schierati insieme in campo.

In avanti spazio al genio e all’atletismo di una vecchia conoscenza del calcio italiano. Alexis Sanchez è pronto a ritornare a dettar legge sugli esterni dell’attacco nerazzurro. La gara contro l’Udinese sarà un romantico rendez-vous col team che lo ha lanciato nell’Olimpo del calcio mondiale. L’Inter è pronta al più duro dei tour de force.