Inter, tutto pronto per la cessione di Gabigol al Flamengo

0
Gabriel Barbosa, soprannominato Gabigol, fonte By Fernando Frazão/Agência Brasil - http://agenciabrasil.ebc.com.br/rio-2016/foto/2016-08/brasil-conquista-primeiro-ouro-olimpico-nos-penaltis, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=50896501
Gabriel Barbosa, soprannominato Gabigol, fonte By Fernando Frazão/Agência Brasil - http://agenciabrasil.ebc.com.br/rio-2016/foto/2016-08/brasil-conquista-primeiro-ouro-olimpico-nos-penaltis, CC BY 3.0 br, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=50896501

L’Inter ha deciso. Pur di sbloccare un’operazione che si trascinava da più di un mese i meneghini rinunceranno alla percentuale per una eventuale futura rivendita e dà così il via alla cessione di Gabriel Barbosa al Flamengo. La fumata bianca è arrivata in serata con una conference call fiume che si è conclusa con una virtuale stretta di mano tra i rubronegros e i nerazzurri.

Gabigol passerà definitivamente alla società verdeoro per una cifra molto vicina ai venti milioni di euro. La trattativa, più volte arrivata anche al punto di saltare, si è definitivamente conclusa dopo che l’Inter ha deciso di non includere nel contratto la clausola che prevedeva una percentuale sulla rivendita del giocatore nei prossimi anni.

Il Flamengo si può dire per felice della conclusione dell’accordo che arriva a coronamento di un anno che lo ha visto padrone assoluto in Sudamerica. L’unica macchia resta la finale di Mondiale per club sfumata contro il Liverpool qualche settimana fa. Fosse arrivato anche quel trionfo la squadra di Jorge Jesus sarebbe stata di diritto il team dell’anno.

Nomination che invece ha investito Gabigol, eletto (e premiato) come miglior giocatore del campionato carioca e della Copa Libertadores. I numeri dell’anno appena passato per il ventitreenne paulista sono da capogiro. Quarantatre gol in cinquantanove apparizioni stagionali sono risultati stratosferici che lo collocano di diritto tra i migliori nel ruolo. E’ un vero peccato che tale rendimento non sia mai stato neppure lontanamente eguagliato all’Inter o in Europa.

Entrata e uscita

Nonostante ciò la cifra riscossa dalla sua cessione basterà all’Inter per segnare un’altra piccola plusvalenza a libro mastro e verrà subito reinvestita sul mercato invernale. I fondi recepiti per Gabigol, pare, saranno subito girati al Tottenham per l’acquisto, ormai alle battute finali, del fantasista danese Eriksen. Giocatore che potrebbe arrivare a Milano già nelle prossime ore e che domani potrebbe apporre la sua firma sul contratto che lo legherà ai nerazzurri per i prossimi quattro anni.