Inter-Udinese 3-1, doppietta di Jovetic e gol di Eder

0

Si è concluso 3-1 l’anticipo della 35° giornata di Serie A, tra Inter e Udinese.

Mancini costretto a rinunciare a Medel per squalifica, schiera i nerazzurri con il 4-2-3-1. Nagatomo e Juan Jesus sono i laterali di difesa, mentre Kondogbia si riprende il posto in mezzo al campo. In attacco, l’intoccabile Mauro Icardi. L’Udinese scende in campo con il 3-5-2. Felipe scontato il turno di squalifica, torna titolare nel terzetto difensivo, mentre Badu non al meglio, stringe i denti e si accomoda a centrocampo. In avanti viene confermata la coppia d’attacco che ha battuto la Fiorentina, Therau-Zapata.

Al 9° l’Udinese è già in vantaggio: lancio verticale da centrocampo di Badu e destro al volo di Therau che buca Handanovic. La squadra di De Canio è messa bene in campo e l’Inter non riesce ad entrare in partita. Alla mezz’ora Jovetic viene ammonito per un fallo su Widmer. Al 36° il gol del pareggio: Jovetic appoggia in porta un pallone servitogli da Icardi dalla sinistra. Dopo un girone Jovetic torna al gol. La prima frazione di gioco termina 1-1.

La ripresa comincia senza cambi. Al 50° Therau fa tremare i tifosi dell’Inter, con un destro violento, che si stampa sulla traversa. Al 65° non contento del gioco della sua squadra, Mancini inserisce Perisic per Juan Jesus. Dopo 10 minuti è ancora Jovetic ad esultare: Biabiany mette il turbo e dalla destra crossa per il montenegrino, che accompagna di petto il pallone in rete. Doppietta e applausi di San Siro. Al 95° arriva il tris dell’Inter con il neo entrato Eder, che di esterno destro batte Karnezis. Primo gol con la maglia nerazzurra per l’attaccante italo-brasiliano.

In Serie A, l’Inter non batteva l’Udinese in partite casalinghe da settembre 2010: tre successi friulani e un pareggio da allora.