Inter, un milione a sconfitta: nessuna rete in Cina

0

Una volta terminata la tournèe in Cina è già tempo di bilanci in casa Inter. I numeri parlano chiaro: tre sconfitte, cinque gol subiti, zero realizzati. Forse quest’ultimo dato è quello che fa maggior rumore: il reparto offensivo nerazzurro è apparso decisamente debole sia nella costruzione delle azioni sia nelle giocate utili.

Nonostante i recenti insuccessi, si guarda già avanti ai prossimi appuntamenti, con un occhio al mercato. In particolare, Roberto Mancini non drammatizza: “Sono soddisfatto della prestazione nel primo tempo”. Il tecnico di Jesi, considerate anche le scelte sul campo, sembra aver visto gli appuntamenti asiatici più come un onere per conquistare qualche importante milione che come un’opportunità per far crescere ancor di più il brand nerazzurro anche all’estero. L’unico aspetto positivo della tournèe asiatica è stato proprio quello economico: 1 milione a partita, praticamente a sconfitta, è entrato nelle casse societarie, senza segnare un gol e subendone cinque. Mancini dovrà riflettere sulle brutte figure, ma non c’è tempo per drammatizzare: il mercato porterà nuove forze e la preparazione deve andare avanti.