Inter, urge un sostituto per il partente Vecino ma il tempo stringe!

0
Matias Vecino fonte foto: Di cfcunofficial - https://www.flickr.com/photos/cfcunofficial/20373532465/, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43247745
Matias Vecino fonte foto: Di cfcunofficial - https://www.flickr.com/photos/cfcunofficial/20373532465/, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43247745

Matias Vecino è sempre più vicino all’addio e l’Inter, al netto di una piccola distanza tra domanda e offerta, non pare voler innalzare muri invalicabili nella trattativa. Matias non rientra nei piani di Conte nonostante le sue diciassette apparizioni stagionali (la maggior parte da subentrante) sarà sacrificato sul mercato. Niente di personale.

L’Everton di Ancelotti può rappresentare per giocatore e Inter una ghiottissima possibilità. Gli inglesi sono pronti ad offrire al centrocampista un contratto irrefutabile da circa cinque milioni di euro. L’Inter si libererebbe di un giocatore molto indietro nelle gerarchie del tecnico e incamererebbe moneta fresca da reinvestire subito nel mercato. Inutile girarci intorno: per uno che va, uno deve assolutamente arrivare e all’Inter i nomi che si fanno sono ancora tanti.

Sostituti

A svelarne qualcuno ci ha pensato il giornalista sportivo Alfredo Pedullà. Secondo il famoso opinionista Marotta avrebbe messo gli occhi sul cileno Charles Aranguiz del Bayern Leverkusen. Insomma, non sarà proprio il sudamericano da tanti sognato (leggasi Arturo Vidal) ma si tratterebbe di un profilo di grande solidità, uno di quelli “da Conte” tanto per intenderci.

L’altro nome che da un po’ pare essersi fatto sempre più chiacchierato dalle parti di Viale della Liberazione è quello di Juraj Kucka del Parma. A rilanciare la notizia ci ha pensato la versione online del quotidiano sportivo “Tuttosport” parlando di ottimi rapporti tra i due club e il gradimento dei nerazzurri per il profilo del giocatore.

I trascorsi dall’altra parte del Naviglio non sembrano rappresentare un grosso problema. Lo slovacco si libererebbe con estrema velocità dai legami con gli emiliani, quasi come ha fatto il nerazzurro Radu in occasione dell’infortunio di Sepe. L’accordo potrebbe arrivare in tempi ristrettissimi anche perché in quel ruolo il Parma ha ritrovato il proprio tesserato Jasmin Kurtic in prestito a Ferrara fino a qualche settimana fa.