Inter, Zanetti fa il punto sull’Inter: vittorie, squadra e mercato

0
Javier Zanetti
Javier Zanetti in una delle ultime apparizioni con la maglia dell'Inter. Fonte Wikimedia Commons

Javier Zanetti avrà anche smesso gli abiti da giocatore ma continua a rappresentare più di chiunque altro l’appartenenza e l’amore per i colori della sua adorata Inter. Capitano lo sarà per sempre anche perché, a distanza di 5 anni, la sua voce continua a guidare il popolo interista proprio come succedeva in campo.

L’intervista rilasciata pochi giorni fa a Radio Rivadia, emittente argentina di Buenos Aires, è stata l’occasione per parlare di Inter nel momento più esaltante della stagione. La squadra veleggia a punteggio pieno in campionato e ha trovato nel nuovo coach un condottiero pronto a tutto per la vittoria. Stimolato a parlare dell’ottimo momento di forma dei suoi, Zanetti dichiara:” Abbiamo avuto un ottimo inizio perché abbiamo vinto le prime sei partite. La squadra sta rispondendo nel migliore dei modi, siamo entusiasti”.

La discussione si sposta subito sui singoli ed anche su questo argomento le parole dell’ex bandiera nerazzurra sono al miele per tutti, in special modo per gli argentini presenti in rosa. “La squadra è equilibrata e ognuno è pienamente immerso nel progetto. Gli argentini in squadra sono tanti e tutti grandi professionisti“.

Uno in particolare sembra destare la curiosità dei giornalisti sudamericani ed anche in questa occasione Zanetti non si nasconde ed esprime tutto il suo entusiasmo.”Lautaro Martinez? E’ molto bravo. Stiamo parlando di un giocatore che ha 22 anni, ha ancora molti margini di crescita. Siamo molto contenti che faccia parte dell’Inter”.

L’ultima parte dell’intervista ha riguardato i movimenti di mercato che potrebbero portare nuovi volti argentini proprio tra i nerazzurri. I nomi che si fanno con più insistenza sono quelli di Exequiel Palacios e Lucas Martinez Quarta, rispettivamente centrocampista centrale e difensore del River Plate. In questo caso Zanetti preferisce glissare e rimanere sul vago. “Palacios e Quarta? Non c’è stato un interesse per loro in estate. Sono due giocatori da seguire, ma nulla di concreto“.