Intervista – Perna guarda al futuro, non solo Top Player e Giovani Promesse, anche i DS

0
Intervista a Perna

Il buon lavoro dei direttori sportivi come, Antonio Amodio direttore sportivo del Sorrento Calcio (Serie D Girone H), Giuseppe Restuccia direttore sportivo della Città di Rosolini (Eccellenza Sicilia) e Francesco Di Tullio direttore sportivo di Val di Sangro (Promozione Abruzzo) hanno permesso che le società potessero pensare a un posizionamento alto nelle loro classifiche, ma anche ad una difficile corsa alla promozione nelle categorie superiori. I tre Direttori Sportivi sono esplosi agli occhi dell’Intermediario Sportivo Luigi Perna per l’ottimo lavoro che stavano svolgendo, prima della catastrofe del Covid-19. Infatti le società disponevano di un Budget completamente basso, laddove sono state costruite squadre giovanissime con un mix di calciatori esperti.

Perna ha dichiarato a noi di Dailynews24 di avere una grande fiducia in loro, nelle loro filosofie calcistiche ove hanno dato i loro frutti alle loro squadre. Hanno costruito squadre per affrontare campionati tranquilli, ed invece la sorpresa più grande, stavano andando forte nei loro campionati in questa stagione. Un buon rendimento e un buon lavoro di selezione importante, nella cura dei settore giovanili, tanto che hanno attirato l’attenzione di vari club Professionistici e Dilettantistici di alta classifica.
Sicuramente vedremo un grandissimo futuro per i tre DS, sicuramente – a suo dire – faranno molta strada adesso che sono stati inquadrati da Perna e i suoi Collaboratori, ove avranno ottime opportunità di approdare in qualsiasi parte del mondo e mostrare il loro massimo talento.

Abbiamo scambiato qualche parola con l’ntermediario sportivo Perna:

Agustín Urzi tornato di moda, non hai mai staccato gli occhi dal tuo talento, ma è la stella più brillante della società Banfield?

Urzi è un calciatore classe 2000 forte, si tratta di uno dei giocatori formati nel calcio giovanile del club. Si è consolidato nella massima Serie e ha dimostrato le sue capacità tanto da meritarsi il posto. In più è stato campione del Preolimpico Sub 23 con la Selezione Argentina con Claudio Bravo e Facundo Cambeses. Ha talento, tanto che per un periodo abbiamo incrociato tantissime difficoltà, perché non c’eravamo solo noi, ma anche calibri come Mendes e Ramadani.
Il ragazzo ha davanti a sè, un futuro meraviglioso, può esplodere ancora di più da un momento all’altro ed è per questo che lo inseguiamo da ben 3 anni.

Dove avete intenzione di proporre il ragazzo, e soprattutto già siete attivi sul mercato?

Noi siamo sempre attivi sul mercato, abbiamo in mirino giovani promesse del calcio ove sono inseguiti da Top Club professionistici di tutto il mondo soprattutto dall’Inghilterra. Abbiamo avuto dei riscontri positivi su qualsiasi obiettivo da noi riscontrato, tanto che siamo pronti ad avanzare e proporre sicuramente il ragazzo dove vorrà andare…Ma il suo desiderio e quello di giocare nella Premier League!

Noi sappiamo che insieme ai tuoi collaboratori quelli più fidati siete pronti per interloquire con il Club Professionistico dell’Argentina per trattare Thiago Almada…vero oppure sono solo voci?

Bella domanda, quello che posso dirti con certezza che assieme ai miei più fidati collaboratori, staremo per chiedere informazioni nel poter trattare e interloquire per il ragazzo. Sicuramente sarà una pista non facile, il ragazzo è richiesto da 3 Top Club, fanno la corte alla società argentina proprio per strapparlo a qualsiasi concorrenza. Ci sarà una grande battaglia per il prezzo del cartellino che sicuramente sarà molto oneroso ma sicuramente trattabile, noi andremo con la massima cautela e determinazione come facciamo sempre!

Ultima domanda, secondo te è giusto sospendere i Campionati Italiani?

Secondo me, si, l’emergenza Coronavirus sta costringendo l’Italia e gli italiani a vivere un momento inedito, distante anni luce dalla frenesia moderna, ma apprezzo anche tantissimi cittadini che stanno rispondendo bene a questa fase come ovviamente la stiamo rispondendo io e i miei collaboratori. Non accetto altri cittadini che se ne fregano di ciò che sta succedendo, e sottovalutano l’emergenza, ma sicuramente chi è intelligente e soprattutto pieno di responsabilità sa che questa cosa e molto pericolosa!
Speriamo che finisca presto questo incubo, sia per i bambini, per il lavoratori come noi e tutti e che possiamo vivere una nuova vita serena e senza problemi!