Io prima di te, difficile non innamorarsene!

0

L’amore è una forza tanto grande che non va sottovalutata perché è in grado di cambiare le cose.

Io prima di te è un film drammatico di Thea Sharrock che uscirà in Italia giovedì 1 settembre 2016. I protagonisti di questo film Louisa e Will sono stati interpretati da Emilia Clarke e Sam Claflin.

Louisa Clark vive in una piccola cittadina dell’Inghilterra, ha 26 anni ed è disposta a fare qualsiasi tipo di lavoro pur di aiutare la sua famiglia, ma non ha ancora trovato la sua strada. Finché non inizia a lavorare come assistente di Will Traynor, un giovane banchiere che a causa di un incidente è costretto a stare per sempre su una sedia a rotelle.

Col tempo i due si innamorano e sarà proprio l’amore che farà ritornare a Will la voglia di vivere, anche quando gli sembrava ormai troppo tardi.

large (8)

Lei è senza dubbio una ragazza molto particolare, di buon cuore, umile e tanto dolce che è impossibile non volerne bene. Sicuramente non corrisponde al tipo di ragazza che avrebbe corteggiato in passato Will, ossia il cliché dell’americana alta, bionda, magrissima e che ha “fiuto per gli affari”. In effetti “Lou”, come direbbe lei stessa, fa parte degli invisibili, ossia tutte quelle persone che Will non avrebbe mai notato perché era un uomo di successo, ricco, superficiale e, come si definirebbe lui, un vero stronzo“, che però, dopo l’incidente, desidera soltanto sentirsi di nuovo un uomo.

large (10)

Louisa con la sua stravaganza gli insegnerà ad amare, tanto che, nonostante lei gli proponga di vivere una vita insieme, Will le dirà che non vorrebbe negarle la possibilità di vivere una vita migliore con qualcun altro che potrebbe darle qualcosa di più. Ed è proprio quando si mette da parte il proprio bene per il bene di qualcun altro che si inizia ad amare una persona, Louisa è l’unica cosa che gli fa desiderare di svegliarsi.

Un film sicuramente ricco di emozioni, dai toni molto dolci, che potrà insegnarci che non si può cambiare la natura delle persone ma si può solo amarle. Ma soprattutto farà nascere in noi il desiderio di sognare ancora che l’amore esista davvero.