ISEE 2022: arriva l’aumento del Reddito di Cittadinanza

0
Reddito di cittadinanza

Con il rinnovo dell’ISEE 2022 scatta anche il ricalcolo del reddito di cittadinanza. Con l’anno nuovo il sussidio potrebbe risultare più alto o in alcuni casi potrebbe essere ridotto. Già dalla ricarica di febbraio si potrà scoprirne l’importo.

Per ottenere il reddito di cittadinanza è necessario che l’Isee sia valida. Ogni anno il documento deve essere aggiornato e rinnovato entro il 31 dicembre e presentato entro il 31 gennaio. Per chiedere il rinnovo invece basta presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica entro il 31 gennaio 2022. Se il nuovo Isee non verrà rilasciato entro quella data, il pagamento di febbraio 2022 verrà sospeso.

Una volta che il beneficiario presenta l’ISEE 2022, l’INPS ne ricalcola l’importo. Se l’Isee è simile a quello del 2021 è probabile che non avverranno modifiche dell’importo del sussidio rispetto all’anno precedente. Qualora invece l’indicatore risulti essere più alto rispetto l’anno precedente, la ricarica versata potrebbe essere ridotta o addirittura azzerata. Se invece la situazione economica è peggiorata nel 2020 rispetto al 2019, allora lo scenario cambia. In quel caso è possibile che l’INPS aumenti l’importo del Reddito di Cittadinanza.

L’INPS ha specificato che, ai beneficiari di Reddito o Pensione di Cittadinanza che non presenteranno il nuovo ISEE 2021 entro il 31 gennaio, sospenderà momentaneamente il sussidio economico. Il reddito verrà poi erogato entro il mese solare successivo a quello di presentazione della DSU.

Si potrà ricevere il sostegno fino a quando non si presenterà il nuovo ISEE 2021. Una volta regolarizzata la situazione, l’INPS provvederà a versare due assegni mensili fino all’allineamento temporale della misura.