Isis: minaccia Zuckerberg e Dorsey

0
isis

L’Isis con un nuovo video diffuso in rete, ha annunciato e lanciato delle minacce contro il governo americano ma soprattutto contro i fondatori dei social network più influenti del mondo: Twitter e Facebook. Il video è stato pubblicato su vari forum ed è arrivato in contemporanea all’annuncio ufficiale del progetto “Madison Valleywood project” dove la Casa Bianca, la Silicon Valley e gli studios di Hollywood si sono unite contro il terrorismo online.

Marck Zuckerberg e Jack Dorsey, nel video, vengono avvolti dalle fiamme e su di loro ci sono innumerevoli proiettili. L’Isis non va tanto per il sottile e afferma: ” A Mark e Jack, fondatori di Facebook e Twitter, e al governo crociato. Annunciate quotidianamente di aver sospeso molti dei nostri account, e noi vi diciamo: è tutto quello che sapete fare? Non siete al nostro livello. Se chiudete un nostro account, ne prenderemo dieci in cambio e presto i vostri nomi saranno cancellati, dopo che avremo eliminato i vostri siti, ad Allah piacendo, e saprete che diciamo la verità”. 

Mark-Zuckerberg
Mark Zuckemberg, fondatore di Facebook.

 

jack-dorsey
Jack Dorsey, fondatore di Twitter.

 

 

 

 

Intanto, i diretti interessati e il governo americano proseguono il loro obiettivo: annullare il terrorismo online. Infatti, a febbraio con un tweet erano stati dichiarati archiviati oltre 125mila account, favorevoli all’Isis mentre in questa stessa settimana il patron di Facebook ha detto che l’offensiva al terrorismo non si fermerà fino a quando questo male del nostro secolo non verrà sconfitto.