Isola dei Famosi, volano accuse tra Marialaura e Mercedesz: “Mi è stata vicina finché le servivo”

0
Isola dei Famosi
Isola dei famosi

Sebbene oramai manchino pochi giorni alla finale dell’Isola dei Famosi, le tensioni tra i naufraghi non si placano. L’ultima lite vede protagoniste Marialaura De Vitis e Mercedesz Henger, fino a poco tempo fa amiche.

“Mi è stata vicina finché le servivo” – Dati gli ultimi avvenimenti, Marialaura è arrivata a pensare che la Henger l’abbia solamente usata per rimanere sull’Isola:

“Mi è stata vicina finché le servivo, perché l’ho sempre salvata, non l’ho mai mandata in nomination, l’ho sempre protetta quando potevo avere potere decisionale sul gioco. Ora che è in finale forse non le servo più. Io, se ho legato con una persona, porto avanti il rapporto dentro il gioco e fuori”. 

Parlandone con Luca Daffrè, la Pupa ha deciso di confrontarsi con l’oramai ex amica. Una volta davanti a Mercedesz, la De Vitis ha iniziato ad accusarla di alcuni suoi atteggiamenti:

Non ti ho detto cose pesanti. Ti ho detto che certe volte hai un atteggiamento vittimista, che ti butti giù. Certe volte parli con un tono un po’ saccente e superbo. Non mi sembra di averti detto cose troppo offensive”.

Le parole dell’ex fidanzata di Paolo Brosio non hanno fatto altro che far arrabbiare la figlia di Eva Henger. La naufraga, infatti, ha replicato duramente alle parole della De Vitis:

“La parte lesa, non lo dico per vittimismo ma perché è un dato di fatto, sono io. Che tu venga cercando di far pace e poi mi insulti addirittura di più, per me non sta né in cielo né in terra. Il sorriso saccente lo stai facendo tu”.

Questo confronto non ha affatto portato agli esiti sperati. Il rapporto tra le due ragazze, infatti, sembra oramai irrimediabilmente danneggiato. La stessa Mercedesz ha ammesso che lei e l’ex Pupa non troveranno mai un punto d’incontro:

“Questo atteggiamento fa parte di me, quando sono arrabbiata sono insopportabile. Questo è ammettere le proprie colpe. Purtroppo su questo argomento dobbiamo essere d’accordo di non essere d’accordo, o non andremo avanti. Litigheremo sempre”