Italicum: raffica di ricorsi su premio e ballottaggio

0

In arrivo una raffica di ricorsi contro l’Italicum. La nuova legge elettorale sembra essere accompagnata da  una serie di ricorsi, depositati in contemporanea nei tribunali dei capoluoghi dei distretti di Corte d’appello, tra cui Roma, Milano, Napoli. Nel mirino delle polemiche il premio di maggioranza e ballottaggio. Ora spetta ai giudici valutare se accogliere le istanze o meno.

L’Italicum, approvato lo scorso maggio, dovrebbe entrare in vigore è prevista nel  luglio 2016. A promuovere l’iniziativa dei ricorsi è stato il Coordinamento democrazia costituzionale, a cui aderiscono numerosi giuristi, insieme a diversi comitati locali.

Nel frattempo il Movimento 5 stelle attacca:Il M5s sostiene il Coordinamento democrazia costituzionale e firmerà i ricorsi in tutti i le Corti d’appello” (fonte ANSA), ad annunciarlo il deputato M5s, Danilo Toninelli. L’ex vicepresidente della Commissione affari costituzionali della Camera spiega che i ricorsi che verranno presentati tra ora i primi di novembre saranno in tutto ben oltre 20. “Tra i ricorrenti ci saranno tantissimi esponenti del M5s, tra i quali me a Milano e Luigi Di Maio a Napoli” spiega Toninelli aggiungendo che giovedì verrà formalizzata la partecipazione del M5s al Coordinamento.