ESCLUSIVA- Iulia Sciumè:”Mi piacerebbe aiutare i pazienti a sentirsi finalmente bene con se stessi e ad accettarsi vivendo in un corpo che sentono loro”

0
Iulia Sciumè
Iulia Sciumè

In esclusiva per Dailynews24 Iulia Sciumè.

Ci racconti chi è Iulia Sciumè?
Sicuramente saper parlare di sè non è mai facile.
Beh, descriverei Iulia come una ragazza fortunata, molto legata alla famiglia ed ai valori.
Una ragazza di 24 anni, nata in Romania, che abita in Sicilia da sempre. È una persona molto ambiziosa e anche molto timida, nonostante l’apparenza porti a pensare altro, infatti spesso viene scambiato per arroganza, ma quando la si conosce bene ci si rende conto che non è affatto così.
È una ragazza allegra,sensibile,dallo spirito libero ma anche molto testarda e quando si impunta è difficile che cambi idea.
Questo è uno dei suoi difetti ma in un certo senso anche  un pregio, perché così e’ sempre riuscita a raggiungere i suoi obiettivi.

Come mai hai deciso di partecipare a Take me Out? Che esperienza è stata? Che ricordi ti ha lasciato la tua partecipazione a Take me Out?
Ho deciso di partecipare a Take me Out un po’ per gioco, un po’ per fare una nuova esperienza.
E devo dire che ho trascorso uno dei mesi più belli della mia vita negli studi di La7.
Ho conosciuto tante persone fantastiche a partire dal conduttore Gabriele Corsi, dalla redazione e soprattutto dalle ragazze con le quali ho legato veramente tanto.
È stato un mese ricco di emozioni, di risate, di divertimento, di crescita personale ed a volte  è stato anche un po’ stancante. Ci alzavamo ogni mattina alle 6 ed iniziava la fase di preparazione in cui le truccatrici,le stiliste ecc si dedicavano a noi e poi iniziava la fase di registrazione in studio, che finiva quasi ogni giorno tra le 20 e le 21.
Una volta finito di registrare si tornava in hotel e con le ragazze si cenava insieme, si usciva, ci si raccontava di noi e questo mi ha permesso di creare un rapporto di vera amicizia. In particolare con alcune ragazze con le quali ci sentiamo e vediamo spesso, nonostante non abitino nella mia stessa città.
Certo, tutto ciò che si è visto in televisione è stato molto riduttivo, il vero Take me Out l’abbiamo vissuto dietro le quinte e non davanti alle telecamere

Quest’anno hai partecipato ad un evento, svoltosi durante il “Festival di Sanremo”. Di che si tratta?
Si ho partecipato all’evento del Festival di Sanremo.
Quest’anno sono stata invitata per la seconda volta dal patron di Sanremo New talent, che mi ha dato la possibilità di lavorare come immagine sia per la Jack Daniels all’interno di Casa Sanremo sia come valletta per il programma Sanremo New talent, che è andato in onda su Sky.
Beh ogni anno rivivere questa esperienza provoca tante emozioni, perché oltre a farmi stare a contatto con tanti grandi artisti della musica italiana, mi permette di mettermi in gioco, di fare amicizia, di divertirmi e di vivere una settimana in un luogo a dir poco magico.

Che rapporto ha con i social network?
È innegabile che i social network abbiano un grande impatto sulla gente.  Si potrebbe pensare che il fruitore medio di questi servizi sia un adolescente, ma sono sempre di più le persone che li utilizzano per i motivi più disparati: le aziende si fanno pubblicità, alcuni professori postano lezioni online, sono utilizzati per organizzare eventi e sono numerosissimi i siti specializzati nella ricerca dell’anima gemella, anche per i non più giovani.
Ma bisogna bisogna saperli usare con testa, evitando di farsi condizionare la vita.
Il mio rapporto con i social è meno serio di quanto si pensi.
Ho iniziato ad usare i social per divertimento postando selfie e foto riguardanti la vita che conduco come se fosse una sorta di diario moderno.
Poi con il passare del tempo,grazie ai miei lavori di hostess/immagine che mi hanno anche permesso di stare a contatto con il mondo dello spettacolo, hanno fatto si che la mia pagina Instagram diventasse sempre più conosciuta.
E così oggi per me questo social e’ un divertimento, ma anche uno strumento lavorativo.

Una domanda che tutti i tuoi fans vorrebbero farti è: Sei single? Quali caratteristiche dovrebbe avere la tua persona ideale?
Ehm.. prossima domanda??? Ahahah
No dai scherzo!!
Per quanto riguarda le caratteristiche che dovrebbe avere la mia persona ideale nonostante io sia una persona molto esigente, non sono tante, o meglio non mi soffermo sulle delle caratteristiche specifiche.
Di certo è innegabile che a primo impatto ci si soffermi sull’aspetto fisico, e non intendo dire che il mio ipotetico ragazzo debba essere chissà quale modello, ma sicuramente deve essere attraente per me, quindi mi riferisco ad una bellezza soggettiva e penso sia ipocrita chi dica il contrario.
Una volta superato questo primo step, poi entrano in gioco tanti fattori.
Penso che in un rapporto sia molto importante la comunicazione:una buona comunicazione è  indispensabile per mantenere una relazione stabile e duratura. È essenziale poter esprimere i propri pensieri, bisogni e sentimenti, stabilire un ascolto attivo con l’altra persona per essere compresi.
Fondamentale è anche trovare una persona in grado di prendersi un impegno verso la relazione e quindi caratteristiche indispensabili per dimostrare ciò sono la fedeltà e la fiducia; vedere che c’è un impegno emotivo e che si è al centro delle attenzioni e dei progetti futuri dell’altro.
Infine, sebbene non esista il “partner ideale”, tutti abbiamo pregi, ma anche qualche difetto. Nonostante ci siano delle qualità basilari come una buona comunicazione, empatia, impegno e affinità, giorno dopo giorno si può creare quella relazione perfetta con la persona dei propri sogni.

Si però non ci hai ancora svelato se c’è qualcuno accanto a te, che rispecchia tutto quello che hai detto.
Ed io che pensavo di essermela scansata 😜Comunque si ad oggi ho una persona accanto, ed in qualche modo rispecchia ciò che mi possa far stare bene e nonostante siamo diversi su certi aspetti, siamo anche molto simili in altri; il nostro rapporto è basato sulla fiducia, dialogo e rispetto reciproco.
Quindi sono felice così 😊

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Nonostante abbia fatto tutte queste belle esperienze, non ho mai perso di vista il mio vero obiettivo ovvero quello di diventare medico.
Sono infatti una studentessa di medicina che aspira a voler aiutare il prossimo e rendersi utile per qualcuno che soffre; che soffre però in maniera diversa dai “comuni” pazienti: interiormente.
Un dolore che può sfociare in un ampissima gamma di forme differenti, vissute in maniera atroce che portano a non accettare se stessi.
Quindi mi piacerebbe dare un aiuto sia pratico e concreto, ma soprattutto aiutare i pazienti a sentirsi finalmente bene con se stessi e ad accettarsi vivendo in un corpo che sentono loro.
Sto parlando, ovviamente, della specializzazione in chirurgia plastica/medicina estetica.
La strada sarà certamente lunghissima, altrettanto ripida e faticosa,ma mi rendo conto che ne vale realmente la pena e che dovrò mettercela tutta per raggiungere il mio obiettivo.

Gallery Iulia Sciumè