Leicester, Jamie Vardy nella storia: a segno in 11 match consecutivi

0

Se Claudio Ranieri al Leicester sta affrontando quella che è finora, probabilmente, una delle migliori stagioni della sua carriera da allenatore, molto lo deve al talento di Jamie Vardy. L’ attaccante inglese classe ’87 ha infatti raggiunto un nuovo record in Premier League, andando a segno per ben 11 partite consecutive, l’ ultima delle quali nell’ 1-1 di sabato in casa contro il Manchester United, quando ha realizzato il momentaneo 1-0 per i suoi. Il giocatore nativo di Sheffield supera Ruud Van Nistelrooy, che si era fermato a 10 reti in altrettante partite di fila in Premier e eguaglia Gabriel Omar Batistuta che ( ironia della sorte ) proprio con Ranieri, ebbe il medesimo risultato nel lontano ’94.  Bournemouth, Aston Villa, Stoke City, Arsenal, Norwich, Southampton, Crystal Palace, West Bromwich, Watford, Newcastle, Manchester United: questa la lista delle squadre punite dalla punta inglese per il suo personalissimo record. Gol che hanno portato complessivamente 22 punti sui 29 totali, che permettono alla squadra di stazionare miracolosamente in testa alla classifica insieme ai multimilionari del Manchester City. Jamie Vardy nella propria carriera attraversa per molti anni le categorie minori inglesi, finchè proprio il Leicester non lo adocchia, prelevandolo dal Fleetwood Town nel 2011, squadra militante nella Northern Premier League First Division. Da allora, 39 reti con la maglia dei Leicester in 111 partite. Per lui, anche l’ esordio in Nazionale maggiore: il 7 giugno scorso, subentra a Wayne Rooney al minuto 75 nel match amichevole tra Inghilterra e Irlanda, terminato 0-0.