Jane Fonda: “Sono stata violentata. Ho pensato fosse colpa mia ma non è giusto”

0

Jane Fonda rivela gli abusi sessuali che l’hanno traumatizzata in tenera età. L’attrice di “Grace and Frankie” su Netflix si è raccontata in una lunga intervista con la giovane collega Brie Larson che lo scorso anno vinse l’Oscar come Miglior Attrice Protagonista per il film “Room” dove interpretava una donna che subiva tutti i tipi di violenza: fisica e mentale.

Per il magazine “The Edit”, infatti, le due attrici hanno conversato ed affrontato tanti temi personali e lavorativi. Ciò che ha colpito, però, è il modo in cui Jane Fonda ha parlato di quel che l’è accaduto da bambina. Le parole esatte sono state: “Sono stata violentata, ho subito abusi sessuali da bambina, una volta sono stata licenziata perché non sono voluta andare a letto con il capo. Ho sempre pensato che fosse stata colpa mia, perché non avevo fatto o detto la cosa giusta”. Con il tempo, poi, ha compreso che quelli non erano uomini e che il loro tentativo di sminuire la figura delle donne non doveva essere permesso ed accentuato dall’omertà delle vittime che, molto spesso, per vergogna non denunciano e non chiedono aiuto. Per questo motivo, si è avvicinata ad associazioni che affrontano il problema da vicino e si è sempre messa in prima linea nelle battaglie femministe di ogni tipo.

jane fonda e brie larson

Jane Fonda (79 anni) è una donna e un’attrice risoluta e con il racconto di una delle parti più intime e dolorose della sua vita, ha dimostrato che reagire a ciò che ci accade è l’unico modo per andare avanti. Per invogliare le donne ha denunciare e a non sentirsi in colpa ha dichiarato: “Uno dei più grandi risultati ottenuti dal movimento per i diritti femminili è stata farci capire che gli abusi non sono colpa nostra. Siamo state violate e non è giusto”.