Jason Momoa al centro di una polemica per una vecchia dichiarazione

0

Jason Momoa si è ritrovato questa settimana al centro dell’attenzione per un commento che aveva fatto al Comic Con 2011.

Il clima ad Hollywood è molto pesante a causa dello scandalo di Harvey Weinstein, il produttore accusato di molestie da molteplici donne.

Anche l’attore Ben Affleck si è ritrovato coinvolto in una bufera mediatica per il suo comportamento scorretto nei confronti della collega Hilarie Burton nel 2003.

Immagini e video di una dichiarazione del 2011 di Jason Momoa hanno iniziato a circolare sui social, scatenando un dibattito.

Al Comic Con l’attore ironizzava sul suo personaggio in Game Of Thrones.

Peccato che la battuta di Jason Momoa si riferisse alla scena dello stupro del personaggio di Emilia Clarke.

“Adoro il genere sci-fi e fantasy perché ci sono così tante cose che si possono fare. Un personaggio può cavarsela con azioni come strappare la lingua di un altro personaggio e violentare donne bellissime.” aveva dichiarato l’attore al Comic Con, suscitando risate in sala.

Sei anni dopo le stesse dichiarazioni, giustamente, non sembrano più suscitare tante risate, visto anche il clima politico e sociale in cui ci troviamo.

Su Twitter gli utenti si sono scatenati, affermando che questo tipo di commento contribuisca a rafforzare la paura di denunciare uno stupro.

Sicuramente Jason Momoa avrebbe potuto esprimersi meglio, o evitare di fare quella battuta, ma vale la pena ricordare che l’attore in seguito aveva precisato cosa intendesse.

Jason Momoa aveva infatti dichiarato al New York Post che si era trovato a disagio nel girare quelle scene con Emilia Clarke.

“Nella serie violento Emilia (Clarke, che interpreta Daenerys). La adoro ma nella scena le faccio male e la faccio piangere. Avremmo potuto girare una scena più lunga ma era solo per dare l’idea. Non sono uno stupratore. Preferisco che le mie donne provino piacere… fai quello che vuole la tua donna e andrà bene.”

In seguito alla bufera scatenatasi online, Jason Momoa si è scusato sul proprio profilo instagram, scrivendo:

“La reazione delle persone alla mia battuta è giusta. Mi scuso del commento sgradevole che ho fatto anni fa. Sono ancora profondamente deluso da me stesso per la mancanza di tatto che ho mostrato quel giorno. So che le mie parole più sincere non cambieranno la realtà dei fatti. La violenza sessuale può colpire chiunque e me ne sono reso conto attraverso membri della mia famiglia e amici. Ho fatto un commento davvero di cattivo gusto. È inaccettabile.  Con il cuore pieno di vergogna, porgo ancora le mie più sentite scuse per le parole che ho pronunciato quel giorno.”