Juve-Fiorentina al veleno, Piccinini: “Non mandate Nedved a fare la morale!”

0
Pavel Nedved, fonte By Photo by Olaf NordwichCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=44489005
Pavel Nedved, fonte By Photo by Olaf NordwichCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=44489005

La gara tra Juventus e Fiorentina, al di là degli episodi, ha lasciato strascichi polemici che difficilmente si acquieteranno in breve tempo. Il match conclusosi con un rotondo 3-0 per i bianconeri in realtà non è per nulla sembrato così a senso unico come il risultato farebbe pensare. La Fiorentina ha sfiorato in più occasioni il gol e i due rigori per la formazione di casa a più di qualcuno sono sembrati una punizione esagerata per i “viola” di Iachini. Protagonisti della querelle il presidente viola Commisso e il vicepresidente bianconero Nedved.

“Disgustato” ,  “Si prenda un the”

Il primo a presentarsi davanti ai microfoni è stato il patron italo-americano Commisso che ha parlato di “disgusto” di fronte ad una condotta arbitrale fin troppo faziosa. “La Juve non ha bisogno del loro aiuto per vincere, non si possono vedere queste cose, sono arrabbiatissimo, non ci voleva”, le parole dell’imprenditore calabrese naturalizzato statunitense.

La replica della Juventus non si è fatta attendere e ci ha pensato Pavel Nedved a rispondere a tono alle accuse del presidente gigliato. Intervistato da Dazn l’ex laterale ceco, oggi vicepresidente bianconero, ha dichiarato: “Il presidente (Commisso, NdR) ha tutto il mio rispetto, ma dall’altra parte devo dire che si sta usando un po’ troppo la cosa contro la Juventus, che la Juve non vince con merito. Siamo abbastanza stufi di questo perché la Juve ottiene risultati giocando bene, facendo tutto sul campo per vincere, perciò dobbiamo smetterla quando si gioca contro la Juve di farsi degli alibi, che la Juve non vince con merito

La dichiarazione si fa più piccata quando sono i microfoni di Sky Sport a intervistare la ex “Furia Ceca” . “Commisso deve prendersi una tazza di tè. Capisco che fosse su di giri, ma non si fanno certe dichiarazioni!”. Telegrafica la replica di Commisso: “Se lo prenda lui il the”.

Piccinini ci mette il carico

A dire la sua ci ha pensato attraverso il proprio account twitter anche il giornalista sportivo Sandro Piccinini con un post al veleno che farà discutere di sicuro per molto tempo. Il bersaglio è sempre Nedved, reo di avere poca credibilità quando si parla di comportamenti consoni e rispettosi verso pubblico e direttori di gara. “Al di là del merito dei casi di oggi, un consiglio gratis alla Juventus. Per fare la morale agli altri sul comportamento da tenere a fine gara non mandi Nedved, spesso protagonista di sceneggiate irrispettose e intimidatorie verso gli arbitri”.