Juve, ecco lo stratagemma di Allegri per sostituire Dybala

0

Oltre al danno anche la beffa, questo avrà pensato Massimiliano Allegri dopo le due sconfitte a San Siro con Inter e Milan. Già perchè oltre al risultato deludente, in entrambi i casi ci sono stati infortunati di lusso, con i nerazzurri a si era fermato Benatia, con i rossoneri Dybala. L’argentino tornerà probabilmente dopo la sosta contro il Pescara, evitando quindi la convocazione in Nazionale, bel problema per Allegri che non ha molte soluzioni in attacco, anche a causa dell’infortunio di Pjaca, l’unico in rosa che per caratteristiche si avvicina alla Joya.

STRATAGEMMA- Il tecnico bianconero non può fare molto per sopperire all’assenza del giocatore, un cambio di modulo dal 3-5-2 al 4-3-1-2 o 4-2-3-1, con Marchisio non in ottime condizioni, potrebbe essere rischioso, soprattutto considerando i due big match con Napoli e Lione. Per questo Allegri si affiderà all’usato sicuro, spazio al consueto 3-5-2 con Higuain e Mandzukic davanti, i due hanno già giocato insieme nella trasferta di Palermo con risultati non certo esaltanti, essendo infatti due prime prime punte spesso compiono movimenti simili e danno il meglio in area di rigore. Sicuramente con la Samp la Juve dovrà allargare il campo e alzare un po’ l’intensità di manovra. La soluzione centrale palla a terra andrà alternata alle situazioni per mandare sul fondo Alex Sandro e Lichtsteiner. E’ questo lo stratagemma che utilizzerà Allegri per sfruttare al meglio le qualità di entrambi.