Juve, ecco il vero motivo per cui Dani Alves è andato via, Bartomeu (presidente Barcellona): “Il suo problema non c’entra con il calcio”

0
Dani Alves, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42290250
Dani Alves, fonte By Football.ua, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42290250

Il caso Dani Alves continua a far parlare. Il terzino brasiliano ha rescisso il suo contratto con la Juventus dopo una sola stagione ed è pronto a provare una nuova esperienza in Premier League. Le frasi inopportune su Paulo Dybala e la foto pubblicata sui social degli scarpini indossati nella finale 2015, quando con il suo Barcellona batté proprio la Juve in finale di Champions, hanno scatenato l’indignazione dei tifosi bianconeri e della società, che è stata colta di sorpresa dal comportamento del brasiliano. Johsep Maria Bartomeu, presidente del Barcellona, in un’intervista rilasciata al Mundo Deportivo ha spiegato il perché dell’addio di Dani Alves al Barcellona e alla Juventus, spiegando come alla base dei comportamenti del giocatore ci siano motivi personali che solo in pochi conoscono. Ecco le sue parole:

“Dani Alves non aveva alcun problema con la nostra dirigenza. Lui e io sappiamo perfettamente quel era il suo problema, che è molto personale e non ha nulla a che fare con il calcio. È facile attaccare gratuitamente i dirigenti. Dani è molto divertente, ha uscite spiritose ma la sua è una questione personale che noi comprendiamo. Un problema di cui siamo a conoscenza il suo agente, lui e io”.