Juventus, Alex Sandro sarà sacrificato per finanziare la prossima campagna acquisti

0
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr
Juventus Stadium, Juve, fonte Flickr

La Juventus sta programmando la prossima campagna acquisti per creare una squadra sempre più competitiva e lo farà seguendo la strategia utilizzata negli ultimi anni: l’autofinanziamento, cedendo cioè quei giocatori utili ma non indispensabili o che hanno chiesto di andar via. Lo scorso anno partirono Bonucci e Dani Alves, quest’estate sarà il turno di Alex Sandro. Nello scorso agosto il Chelsea era arrivato ad offrire quasi 70 milioni di euro per il brasiliano, ma la Juventus decise di trattenerlo a tutti i costi per non perdere in un sol colpo tre difensori titolari, ora però le cose sono decisamente cambiate. Il terzino ha disputato una stagione al di sotto delle aspettative, Allegri gli ha spesso preferito Asamoah e non lo considera un elemento indispensabile, da Torino attendono con ansia l’offerta giusta per lasciarlo andare, una cinquantina di milioni potrebbero bastare.

NUOVI OBIETTIVI – Con i soldi incassati Marotta virerà con decisione su Hector Bellerin, terzino classe 95′ dell’Arsenal in grado di giocare su entrambe le corsie. Oltre allo spagnolo potrebbe arrivare anche Matteo Darmian, in rotta con il Manchester United e pronto a tornare in Italia. L’ex Torino può arrivare per una cifra compresa tra i 13 e i 18 milioni di euro.