Il Real Madrid vira su Allegri per sostituire Zidane. La Juventus potrebbe perdere il tecnico livornese

0
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258
Massimiliano Allegri fonte foto: Di Photo by goatlingCropped by Danyele - Flickr (original photo), CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43735258

Notizia clamorosa lanciata da “Tuttosport”: Massimiliano Allegri è stato individuato come sostituto di Zinedine Zidane.

Il tecnico livornese è stato l’artefice della rinascita della Juventus post Calciopoli.
Al tecnico si devono i principali meriti di una crescita esponenziale della Juventus, sia in ambito nazionale che internazionale.
Tutti i successi, il bel gioco espresso e la caparbietà dimostrata dalla squadra e dall’allenatore nel raggiungere traguardi inaspettati hanno attirato l’attenzione dei principali
top club europei.
La Juve è diventata un modello da seguire, da imitare e da cui imparare.

Zinedine Zidane, fonte By Raphaël Labbé - Zinedine Zidane, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4751634
Zinedine Zidane, fonte By Raphaël Labbé – Zinedine Zidane, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4751634

Juventus: Ecco perchè Allegri è il sostituto ideale di Zidane al Real Madrid

Max Allegri è stato individuato da Florentino Perez come il principale erede del francese sulla panchina delle merengues.
I motivi sono principalmente dovuti all’assenza di una clausola rescissoria, ai buoni rapporti tra i club e ai risultati ottenuti da Max in ambito sportivo.

Il lavoro di Allegri sulla panchina della Juventus è stato sempre esaltato dalla stampa estera.
Inoltre, Max Allegri è stato uno dei pochi a sconfiggere in Champions il Real Madrid. Una questione non di poco conto.

Le principali alternative all’allenatore dei bianconeri si chiamano Pochettino e Klopp.
Il primo è sotto contratto con gli spurs, che hanno vissuto una stagione ad alti livelli su tutti i fronti.

Klopp invece è l’attuale tecnico del Liverpool, finalista perdente in Champions League proprio contro il Real Madrid.
Klopp ha una clausola di rescissione pari a 42 milioni di euro. Per questo, un suo approdo al Real appare alquanto improbabile, mentre Pochetino sarà difficilmente
lasciato libero dalla dirigenza del Tottenham.

La situazione resta ingarbugliata, con il tecnico italiano balzato in pole alla lista dei candidati.