Juventus, Bonucci: “Dopo l’Inter i campioni hanno risposto. Pirlo ci ha dato compattezza”

Il difensore bianconero ha parlato al termine della sfida con la Roma

0
Leonardo Bonucci, fonte By Clément Bucco-Lechat - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172997
Leonardo Bonucci, fonte By Clément Bucco-Lechat - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=45172997

La Juventus batte la Roma 2-0 disputando una gara di grande sacrificio, i bianconeri lasciano il pallino del gioco in mano ai giallorossi e colpiscono quando la difesa di Fonseca concede qualcosa. Umiltà e sacrificio sono le parole utilizzate da Leonardo Bonucci ai microfoni di Sky Sport al termine della gara. Ecco un estratto delle dichiarazioni:

“Queste sono le partite dove viene fuori l’anima di questo gruppo, quando c’è da soffrire. Sapevamo che con la Roma che fa tanto palleggio, che muove tanti giocatori in ampiezza e crea l’uno contro uno, sarebbe stato questo tipo di partita. Sapevamo che dovevamo mettere in campo l’umiltà e il sacrificio, e colpirli nel momento in cui potevamo fargli male. Siamo stati veramente cinici e una grande squadra stasera”.

Successo qualcosa dopo l’Inter? “In quella partita abbiamo toccato la peggior giornata che potevamo toccare, quindi da lì i campioni, gli uomini di questo gruppo hanno risposto, così come ha risposto il mister dando compattezza, unendo ancora di più il gruppo e lasciando fuori tutto quello che succedeva all’esterno.

La fortuna è stata quella di poter giocare subito una finale, vincerla, portare a casa un trofeo, aumentare l’autostima e la consapevolezza. Questa squadra, con questo modo di giocare e l’umiltà della grande squadra può arrivare a grandi obiettivi”.

Infortunio? “E’ lo stesso fastidio che ho sentito nella gara col Verona, poi ho dovuto giocare perché non c’era nessuno. Penso che non sia nulla di grave, sono uscito più per precauzione. Visto che c’è la possibilità di cambiare, ho preferito non rischiare”.